Francia e Repubblica ceca di nuovo nella lista verde della Slovenia, Croazia niente da fare

Da sabato 4 luglio, il governo sloveno ha spostato la , la e la nell’elenco epidemiologico giallo, cioè quello dei paesi non sicuri. Dopo soli tre giorni, la , e in parte la Repubblica ceca, torneranno nella lista verde da martedì 7 luglio.

Dopo aver preso atto della valutazione della situazione epidemiologica dell’Istituto nazionale di sanità pubblica, il governo sloveno ha deciso di includere nuovamente la Francia e la Repubblica ceca nell’elenco dei paesi epidemiologicamente sicuri (ovvero l’elenco verde) , ad eccezione dell’unità amministrativa moravo-slesiana, il che significa che questa parte dello stato ceco rimane nella lista gialla.

I cittadini della e gli stranieri con residenza permanente o temporanea in possono entrare in da paesi o unità amministrative di paesi nella lista gialla senza quarantena se provengono da Stati membri dell’UE o dall’area Schengen, a condizione che forniscano la prova della proprietà della proprietà o dell’imbarcazione su cui erano al momento del soggiorno, o la ricevuta originale dell’alloggio in quei paesi o l’elenco ufficiale dell’equipaggio in caso di noleggio della barca.

Da martedì, 23 paesi saranno nella lista verde dei paesi epidemiologicamente sicuri da cui la Slovenia può entrare senza una quarantena di 14 giorni: Italia, Ungheria, Austria, Cipro, Repubblica Ceca (esclusa l’unità amministrativa Moravia-Slesia) , Estonia, Finlandia, Germania, Grecia , Islanda, Lettonia, Lituania, Liechtenstein, Norvegia, Slovacchia, Svizzera, Danimarca, Irlanda, Malta, Spagna, Belgio, Paesi Bassi e Francia .

Non ci sono modifiche alla lista rossa (elenco dei paesi con un quadro epidemiologico peggiorato).

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *