Storia di Trieste: la distilleria Baker a Roiano

La di Distillery comincia nel 1898 a Trieste con Arthur Arnold , fondatore dell’azienda e produttore di miscele di diverse qualità di rum della Jamaica e del Centroamerica, commerciate dai mercantili inglesi che facevano scalo a Trieste, e da qui venivano diffuse in Europa. Il “ Australian Rum”, il “Battle Axe Jamaica Rum”, il “ Original English Punch”, il “’s Cognac Fine Champagne” e il “Harvey’s Scotch Whisky”, erano conosciuti nelle migliori Konditoreien dell’Impero Austro-Ungarico e della Cecoslovacchia per la loro induscutibile qualità. La sede era inizialmente a Barcola. Durante la Grande Guerra Arthur si rifugiò in Inghilterra e tornò a Trieste nel 1918. Nel 1934 la ragione sociale divenne A.A. & Company. Nel 1936 entrò nella società a 22 anni Marcello Modiano, che nel 1955 ne divenne presidente. Nel 1948 lo stabilimento si era trasferito a in via dei Giacinti 14, dove operò fino al 1968, anno in cui l’azienda e il complesso immobiliare divennero proprietà dell’impresa Antonini e Fragiacomo. Nel 1970 Guido Antonini costruì un nuovo stabilimento in Zona Industriale ed altro in Punto Franco Vecchio per l’esportazione: la società si era trasferita nel 1983 a Gorizia cambiando di proprietà. Sull’area della Baker a si installò al n. 32 di via Giacinti lo stabilimento per l’imbottigliamento della Coca Cola “SIBET-Società Imbottigliamento Bevande Trieste”, successivamente demolito e trasferito nel 1965 a Prosecco: al suo posto sono poi stati costruiti dalla Antonini e Fragiacomo i palazzoni condominiali tra via dei Giacinti, via del Dittamo e via dei Gelsomini. Oggi la Baker è un marchio Dierre srl ha mantenuto l’identità di un prodotto d’eccellenza immutabile nel tempo e si trova ubicata in via Malaspina 32 (Zona Industriale).

Baker Trieste

Pubblicità Baker

Cartolina Baker

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...