Sap: pattuglie miste tardive, spreco di forze

posto di blocco polizia slovena

“Al via i pattugliamenti congiunti tra Italia e Slovenia lungo la fascia confinaria”, così ha annunciato il Questore Tittoni.

La nota del Sap Trieste: Rileviamo però che malgrado quest’anno il flusso migratorio sia aumentato rispetto a quello già molto corposo dell’anno scorso, non si è provveduto ad aggregare personale della Polizia di Frontiera proveniente da altre provincie per poter contrastare un fenomeno, quello della “Rotta balcanica”, più che mai attivo.

Troviamo che l’istituzione delle “pattuglie miste” nell’estate ormai inoltrata, sia ampiamente tardiva.

Abbiamo sempre ritenuto che le sarebbero potute risultare utili se fatte in modo serio, su tutti i turni di servizio però e non a campione, concordando ed indicando alla Polizia Slovena i luoghi dove effettuare questo tipo di servizio.

Per fare tutto ciò è impensabile si possa utilizzare solo il già precario, in termini di numeri, personale della Polizia di Frontiera.

Per poter svolgere il pattugliamento misto con efficacia serve necessariamente un numero di operatori di Polizia adeguato e sicuramente potenziato rispetto a quello attuale, altrimenti i risultati saranno gli stessi, quelli scarsi se non inutili, degli anni scorsi.

Si tramuterà così un servizio che potrebbe essere utile, esclusivamente in uno pubblicitario e soprattutto in un ulteriore aggravio di lavoro per l’organico impegnato nel contrasto dell’ clandestina, già fortemente in affanno.

Lorenzo Tamaro – Segretario Provinciale SAP

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...