Richetti (M5S): “piano della mobilità debole sul consumo del suolo”

Tram biciclette piazza Oberdan Trieste

Come riportato in data odierna dal quotidiano triestino “Il Piccolo”, la candidata sindaco del Movimento 5 Stelle, , boccia il Piano urbano della sostenibile della giunta Dipiazza: «Il piano è negativo sotto il profilo del consumo del suolo e della tutela dell’ambiente, Io rileva la stessa Arpa nelle sue osservazioni -dice Con questo Pums, inoltre, il Comune dimentica di adottare misure già predisposte in Regione per l’eliminazione di barriere architettoniche». La critica di Richetti nasce dal passaggio del documento al vaglio della V circoscrizione, da lei presieduta. Del lavoro svolto il apprezza le zone 30, dice, ma le criticità non mancano: «Notiamo che l’Arpa rileva assenze di coerenza con il Piano Paesaggistico Regionale, con il Piano Generale del Traffico Urbano e con il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile». Documenti alla mano, Richetti rileva ancora che Arpa segnala di non ritenere «corretto escludere dalla valutazione degli impatti ambientali il progetto “Ovovia Opicina-Porto Vecchio”»: «Progetto, peraltro, a cui noi siamo fermamente contrari – dice la candidata 5s -. Noi diamo una valutazione negativa sul considerevole e irreversibile consumo di suolo causato da alcune azioni dal piano e rileviamo che non vengono proposte soluzioni alternative». Resta poi il punto debole del Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche (Peba) :«Nonostante le linee guida elaborate da un gruppo di lavoro tra le Università di Udine e di Trieste in collaborazione con il Criba (Centro Regionale di Informazione sulle Barriere Architettoniche Fvg) e fatte proprie dalla Regione nel 2020, il Comune di Trieste non le ha ancora recepite limitandosi all’individuazione di solo alcuni percorsi, ad un analisi di piccolo ambito e documentandone solo alcune criticità ma in maniera peraltro sommaria». La Regione, osserva Richetti, chiede invece un lavoro in quattro fasi al termine del quale il piano può essere finanziato: «Emerge chiaramente – conclude la candidata – che l’amministrazione comunale di Trieste non ha manifestato alcun interesse per una effettiva adozione del Peba». La giunta preferisce non commentare. — (Giovanni Tomasin)

corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...