Alejandro Stephan Meran parla: “leggo la Bibbia e amo mia madre”

Dopo diversi giorni di silenzio, il killer della Questura parla al suo avvocato: non ricorda nulla dell’accaduto e palesa un animo amorevole e religioso.

“Leggo la Bibbia, amo mia madre tantissimo”. Sono le poche parole che Alejandro ‘Tito’ Stephan Meran ha riferito al suo avvocato difensore, Francesco Zacheo, che questa mattina lo ha incontrato nel carcere di Trieste. “Non mi ricordo nulla”, ha aggiunto al legale che ha riferito di averlo trovato in uno stato di “grande confusione”. Per Zacheo, Alejandro “non sta bene, andava e va curato”.
Il difensore è rimasto in compagnia del suo assistito circa 40 minuti ed ha parlato di un giovane “confuso, in agitazione”.
Secondo l’avvocato “non si fa quello che ha fatto se non si hanno problemi” psicologici, qualcosa che Alejandro “manifesta da tempo”. Il legale ha reso noto che sta già cercando documenti, testimonianze in Germania che consentano di conoscere il passato del giovane quando viveva in Baviera. “Se li troviamo, andrò lì a prenderli”, ha specificato.

Euroland, il bazar tutto triestino! Segui la pagina facebook e metti un like, per non perdere le offerte e le news!

Almanacco News

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *