Pallanuoto A1M, Trieste soffre ma poi rimonta e disintegra il Posillipo

PALLANUOTO SERIE A1 MASCHILE: TRIESTE PASSA ALLA “SCANDONE”
GLI ALABARDATI RIMONTANO E BATTONO IL
BETTINI: “CONTRATTI IN AVVIO, POI PIÙ ATTENTI IN DIFESA”

Successo esterno in rimonta per la nella settima giornata di andata del campionato di serie A1 maschile. Alla “Felice Scadone” la squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping ha battuto il per 9-13, dopo essersi anche ritrovata sotto di tre gol nel secondo periodo. Una vittoria preziosa che permette agli alabardati di conservare il quinto posto in classifica e di tenere il passo delle dirette rivali nella corsa ai play-off. “Partita complicata – spiega l’allenatore Daniele Bettini – eravamo un po’ contratti soprattutto all’inizio, è fisiologico in questa fase della stagione. Pian piano abbiamo chiuso con più in difesa e anche in fase offensiva le cose sono andate meglio”.
La cronaca. I partenopei passano con Briganti in superiorità numerica dopo 1’07’’ (0-1), Podgornik, Bego in superiorità e Bini firmano il sorpasso ospite (1-3), l’uomo in più del funziona, Manuel Lanfranco e l’americano Abramson rispondo a Inaba per il 3-4 di fine primo periodo. Nella seconda frazione accade di tutto. Il Posillipo scappa sul 7-4 grazie alle reti in rapida successione di Mattiello, Briganti due volte e Abramson. Sul -3 Trieste fallisce anche un tiro di rigore con Inaba e sembra faticare a trovare il bandolo della matassa. Mezzarobba accorcia su rigore (7-5), poi negli ultimi 50’’ del tempo Inaba va a segno due volte con l’uomo in più: 7-7 (quasi insperato) al cambio di campo.
La fiammata alabardata cambia radicalmente l’inerzia del match. Nel terzo periodo il solito Inaba firma il sorpasso (7-8) e Mladossich butta dentro il +2 in superiorità (7-9). Il Posillipo comunque non si arrende e rimane in scia grazie al rigore di Briganti. Si entra negli ultimi 8’ di gioco sull’8-9. Trieste non si distrae. Mezzarobba e Podgornik fanno 8-11, Briganti accorcia ancora su rigore (9-11), Inaba si riscatta dai cinque metri e firma il 9-12, Podgornik a 2’32’’ dalla fine chiude i conti con la rete del definitivo 9-13. “Sapevamo che non sarebbe stato semplice – conclude il d.s. Andrea Brazzatti – campo difficile, loro ci hanno messo il massimo impegno, siamo stati bravi a prenderci questi tre punti”.
Si torna a giocare già mercoledì 7 dicembre, quando alla “Bruno Bianchi” sarà di scena il Bogliasco (ore 19.30).

POSILLIPO – 9-13 (3-4; 4-3; 1-2; 1-4)
POSILLIPO: Izzo, Iodice, M. Lanfranco 1, Abramson 2, Mattiello 1, Aiello, Somma, J. Lanfranco, Briganti 5, Scalzone, Milicic, Saccoia, Spinelli. All. Brancaccio
PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Podgornik 3, Petronio, Buljubasic, Vrlic, Valentino, Bego 1, Mezzarobba 2, Razzi, Inaba 5, Bini 1, Mladossich 1, Ghiara. All. Bettini
Arbitri: Petronilli e Nicolosi
NOTE: usciti per limite di falli Somma (P) e Buljubasic (T) nel terzo periodo, M. Lanfranco (P), Buljubasic (T) e Valentino (T) nel quarto periodo; nel secondo periodo Iodice (P) espulso per proteste; nel secondo periodo Spinelli (P) ha parato un rigore a Inaba; superiorità numeriche Posillipo 4/12+2 rigori, 5/12+3 rigori

www.pallanuototrieste.com

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...