Pallanuoto femminile, le orchette indiavolate sconfiggono il Padova

Lucrezia Cergol 2018

Lucrezia Cergol ha segnato 5 gol nel derby del Triveneto.

Meritato e importante successo per la Trieste nella quarta giornata del campionato di serie A2 (girone Nord). Alla “Bruno Bianchi” le alabardate hanno battuto il 2001 nel derby del Triveneto per 11-7. Gara dai due volti: nella prima parte la squadra di casa ha faticato, poi però nel terzo e quarto periodo le ragazze di Ilaria Colautti hanno decisamente cambiato marcia. “Eravamo un po’ timorose all’inizio – spiega l’allenatrice triestina – ma siamo state brave a migliorare il nostro assetto in difesa e in attacco abbiamo giocato con maggiore velocità. Bene così e adesso testa alla trasferta di Verona”.
Grande equilibrio nel primo periodo. Lucrezia Cergol sblocca il match con l’uomo in più, la mancina Lasciandalà pareggio subito su rigore (1-1), Rattelli riporta avanti le orchette (2-1) ma ancora Lascialandà (in superiorità) firma il nuovo pareggio (2-2). Il Padova trova il primo vantaggio con Dall’Armi da boa, 20’’ dopo Zadeu – grazie ad una deviazione – realizza il 3-3. Nella seconda frazione il Padova sembra poter allungare nel punteggio. La temibile Lascialandà inventa una colomba che vale il 3-4, poi Zorzi con un bolide dalla distanza scrive 3-5 per le ospiti. Con la Pallanuoto Trieste sotto di 2 inizia tutta un’altra partita. Prima del cambio di campo Klatowski accorcia in controfuga sul 4-5, nel terzo periodo le orchette si scatenano. Lucrezia Cergol trasforma con freddezza un rigore guadagnato da Elisa Ingannamorte (5-5), Jankovic pesca Rattelli sui 2 metri e il capitano insacca il 6-5, Lucrezia Cergol in superiorità mette in porta il pallone del 7-5, a coronamento di un parziale di 4-0 per la Pallanuoto Trieste. La squadra di casa però sbaglia qualche superiorità di troppo e il Padova riesce a restare agganciato al match con il gol di Giada Mazzolin: 7-6 a 8’ dalla fine. Il quarto periodo è tutto per le orchette. Dopo 11’’ dallo sprint Lucrezia Cergol sigla l’8-6, poi dopo 4’ senza reti Elisa Ingannamorte da boa spinge Trieste sul 9-6 a 3’28’’ dalla fine. Il Padova non si arrende e torna sul -2 con Zorzi, ma le orchette sono in pieno controllo. Rattelli firma il 10-7, Lucrezia Cergol fa cinquina e spedisce proprio sotto l’incrocio dei pali il pallone del definitivo 11-7.

PALLANUOTO TRIESTE – PADOVA 2001 11-7 (3-3; 1-2; 3-1; 3-1)
PALLANUOTO TRIESTE: S. Ingannamorte, Zadeu 1, Favero, Gant, Klatowski 1, L. Cergol 5, B. Cergol, E. Ingannamorte 1, Guadagnin, Rattelli 3, Jankovic, Russignan, Krasti. All. I. Colautti
PADOVA 2001: Giussani, G. Mazzolin 1, M. Mazzolin, Zorzi 2, Schiavon, Delli Guanti, Stefan, Grigolon, Toffanin, Dall’Armi 1, Meggiato, Lascialandà 3, Tognon. All. Rosso
Arbitro: L. Bianco
NOTE: uscite per limite di falli Meggiato (P) nel terzo periodo e Stefan (P) nel quarto periodo; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 2/11 + 1 rigore, Padova 1/9 + 1 rigore; spettatori 100 circa

corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...