Caso eclatante a Codroipo: come non pagare l’affitto e farla franca

Un caso particolare di giustizia malata portato alle cronache da Leopost, il famoso blog d’inchiesta friulano: l’inquilino (una pizzeria) non paga l’affitto da 28 mesi. Il debito salito a 80mila euro. Vani i tentativi dei legittimi proprietari di impadronirsi dell’immobile.

Quanti sono in regione i proprietari di immobili che, malgrado i tentativi dell’autorità giudiziaria, non riescono a liberarsi degli abusivi che non pagano l’affitto? Il caso di Codroipo.

“La società proprietaria dell’immobile con annesso appartamento a uso foresteria, pur di tentare di rientrare in possesso del bene e sperare che l’inquilino, di origini straniere, se ne vada, ha rinunciato a un di circa 80mila euri. Nulla da fare, impossibile cacciarlo. Nemmeno con una sentenza del Tribunale del 12 settembre scorso in cui veniva sottoscritto il verbale di conciliazione – Locatari intoccabili. In Italia il proprietario che si imbatte in una situazione di questo genere, finisce macinato da un tritacarne burocratico spaventoso. Ma il caso del comune del Medio Friuli, è ancora più complesso in quanto si tratta di un inquilino che occupa un locale ad uso commerciale e l’appartamento ad uso foresteria. L’elenco delle scadenze non pagate dalla società che gestisce l’ commerciale con annessa abitazione, ha raggiunto il numero impressionante di 28 mensilità: 4 mesi del 2020; 12 mesi del 2021 e del 2022. Totale oltre 80mila euri. Il 12 settembre scorso le parti avevano trovato un accordo (a favore dell’inquilino) presso il Tribunale di Udine in cui la società proprietaria, pur di risolvere la controversia, rinunciava al credito di circa 80mila euri in cambio l’inquilino si obbligava a restituire ai legittimi proprietari, entro il 31 dicembre 2022, gli immobili occupati. Promesse non mantenute, titolari disperati” (fonte: Leopost)

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...