Pallanuoto, U17 femminile: Trieste a Firenze per le finali scudetto

Pallanuoto Trieste femminile Under 17 orchette 2017

UNDER 17 FEMMINILE: A FIRENZE IN PALIO LO SCUDETTO
IN LIZZA PURE LE DELLA TRIESTE
ILARIA COLAUTTI: “OBIETTIVO? LA SEMIFINALE”

Le orchette e un altro sogno tricolore. Scattano infatti giovedì 6 luglio a Firenze – si giocherà nella piscina “Paolo Costoli” fino a domenica 9 luglio – le finali nazionali della categoria Under 17 femminile e tra le otto squadre più forti d’Italia c’è anche la Pallanuoto Trieste. E non è certo una novità. Nel 2016 la Pallanuoto Trieste chiuse al quinto posto, causa una sconfitta ai rigori ai quarti di finale, sempre nell’estate del 2016 arrivò il fantastico scudetto nell’Under 15 femminile.
Le orchette alabardate sono state inserite nel girone 2, con Orizzonte Catania (campione in carica della categoria), Rapallo e Marina Militare. Nel girone 1 ci sono Bogliasco, Rn Florentia, Sis Roma e Acquachiara. L’esordio per le ragazze di Ilaria Colauti e Andrea Piccoli è previsto nel tardo pomeriggio di giovedì 6 luglio, ore 18.30, contro il Rapallo. Venerdì 7 luglio alle 12.00 sfida all’Orizzonte Catania, poi alle 18.30 ultimo match del girone con la Marina Militare. Sabato 8 luglio scatta la fase decisiva: al mattino i quarti di finale, con gli incroci con le squadre dell’altro girone a seconda della posizione di classifica, al pomeriggio le semifinali. Domenica 9 luglio l’epilogo, con le partite che assegneranno le medaglie (la finalissima è in programma alle ore 12.00).
“Siamo pronte – spiega l’allenatrice della Pallanuoto Trieste Ilaria Colautti – la squadra si è allenata bene, sono rientrate le tre nazionali e abbiamo potuto preparare questo appuntamento al completo. In girone troviamo l’Orizzonte Catania, che senza dubbio è una delle favorite al titolo. Va bene così, ci confronteremo subito contro una compagine molto forte. Il Rapallo e la Marina Militare le conosciamo abbastanza bene, le dovremo affrontare con grande concentrazione. Per fare strada in queste finali servirà grinta e determinazione, e soprattutto lucidità delle scelte di gioco, soprattutto quando la posta in palio sarà alta. Il nostro obiettivo? Sarebbe già bello arrivare in semifinale e provare a conquistare una medaglia”.

Le convocate per le finali scudetto: Sara Ingannamorte, Gaia Gregorutti, Giorgia Zadeu, Margherita Favero, Veronica Gant, Matilda Tommasi, Lucrezia Cergol, Giorgia Klatowski, Grace Marussi, Sara Guadagnin, Sirya Mancini, Aleksandra Jankovic, Amanda Russignan, Elena Lonza.

corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...