Muja Buskers Festival, edizione record 14mila spettatori

14mila spettatori, oltre 100 artisti da tutto il mondo, per una settantina di spettacoli nell’ arco di tre giornate. Sono i numeri del 3.Muja Buskers Festival che si chiude con un’edizione da record.
Dal 23 al 25 agosto la manifestazione di circo contemporaneo e teatro di strada ha riempito calli, strade e piazze di Muggia, con un evento che si conferma come uno dei più importanti nel settore, a livello italiano, e uno degli appuntamenti più seguiti in provincia di Trieste.

Tanti i turisti che hanno assistito agli spettacoli, molti giunti da fuori regione e da Slovenia, Croazia e Austria, una grande visibilità garantita a Muggia anche a livello turistico. Il pubblico numeroso è stato catturato da un programma con protagonisti internazionali affermati. Tra i tanti, i trapezi volanti di Wise Fools dalla Finlandia, il basket acrobatico degli sloveni Dunking Devils o le evoluzioni della regina dei tessuti aerei Tania Simili, dalla Svizzera.

Successo anche per lo spettacolo di circo contemporaneo dedicato a Leonardo da Vinci, creato e messo in scena a Muggia e per Muggia, grazie alla sottile regia del direttore artistico Riccardo Strano che dichiara: “Il pubblico accorso a Muggia ha offerto, cuore e mente a tutti gli artisti che così hanno abilmente diffuso uno spirito culturale da sogno”. ” La città – afferma il Presidente Andrea Lovrecic – luogo d’incontro per l’Associazione Sparpagliati, ha aperto le sue porte e riservato una calorosa accoglienza ai volontari, energia vitale del festival”,

La terza edizione del Muja Buskers Festival, realizzata grazie al sostegno dell’assessorato alla Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia, del Comune di Muggia ed alla collaborazione di Montedoro Shopping Center, ha trasformato la cittadina in un occasione importante di incontro e produzione artistico-culturale replicabile nelle future edizioni.

Euroland, il bazar tutto triestino! Segui la pagina facebook e metti un like, per non perdere le offerte e le news!

Almanacco News

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *