Trieste sarà città ospite del Congresso Internazionale IBBY 2024

International Board on Books for Young People ha scelto Trieste come sede della 39° edizione del Internazionale che si terrà nel 2024. L’annuncio è stato fatto lo scorso 14 giugno, in occasione della Bologna Children’s Book Fair: un’occasione importante per il capoluogo giuliano, che si vede riconoscere un ruolo culturale strategico, crocevia di tante e diverse lingue e tradizioni e città letteraria d’eccellenza.

Il Congresso è uno di più importanti eventi internazionali legati alla letteratura e alle illustrazioni per bambine e bambini e per ragazze e ragazzi: IBBY (fondata da Jella Lepman nel 1951), infatti, è un’organizzazione di assoluto riferimento in questo ambito e agisce con la profonda convinzione che i libri possano aiutare bambini e adolescenti ad avere una migliore qualità di vita e che per questo si impegna a garantire e difendere il loro diritto ad accedere ai libri e alla lettura. La lettura, secondo IBBY, va promossa come portatrice di relazioni, come strumento in grado di costruire ponti di conoscenza e di pace nel mondo, per promuovere la crescita di pensiero e l’immaginazione tra le giovani generazioni.
Così l’Assessore Regionale alla Cultura e allo Sport Tiziana Gibelli, ha commentato la bella notizia: “Ancora una volta la città di Trieste ed il Friuli Venezia Giulia si dimostrano tra i luoghi privilegiati per la letteratura e la cultura: con il 39° Congresso Internazionale IBBY 2024, il capoluogo giuliano diventerà, infatti, la capitale internazionale della letteratura e delle illustrazioni per l’infanzia. Un settore sul quale l’amministrazione regionale ha puntato molto con il progetto “ 0-18”, che promuove e stimola la lettura nelle giovani generazioni. La nostra regione è tra quelle in cui si legge di più in Italia ed il merito va anche alle tante iniziative che vengono realizzate sul libro e su tutto ciò che vi ruota attorno”.

È infatti l’intera regione, a partire dalle sue più alte istituzioni, ad essere pienamente coinvolta nell’impegno dedicato alla promozione e alla condivisione della lettura: da anni predispone e concretizza azioni finalizzate a diffondere la pratica della lettura per bambini e bambine, ragazzi e ragazze, creando reti virtuose di cui il progetto LeggiAMO 0-18 è una importante dimostrazione. LeggiAMO nasce anche per favorire relazioni di cooperazione capaci di attrarre l’intera filiera della lettura in un’ottica di rete, e diventa dunque un ampio riferimento culturale per le giovani generazioni.

LeggiAMO 0-18 ha, tra le sue molte attività, anche BILL. La biblioteca della legalità, incentrata sui temi di legalità, giustizia, responsabilità e cittadinanza, attuata in collaborazione con IBBY e in linea con i suoi obiettivi.


corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...