Contributi a fondo perduto per il turismo, dal 10 giugno

In fase di attivazione il sostegno alle strutture ricettive turistiche, commerciali, artigianali e dei servizi alla persona, a ristoro dei danni conseguenti all’attuazione delle misure di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19 e per il corretto riavvio delle attività, in attuazione dell’articolo 5 della legge regionale 3/2020

Sono a a ristoro dei danni causati dall’emergenza COVID-19 a sostegno delle strutture ricettive turistiche, commerciali, artigianali nonché dei servizi alla persona, in attuazione dell’articolo 5, della legge regionale 12 marzo 2020, n. 3, recante “Misure a sostegno delle attività produttive”.

La procedura è disciplinata secondo i criteri approvati in via definitiva con deliberazione n. 779 della Giunta regionale del 29 maggio 2020 e secondo le modalità procedurali stabilite con decreto del direttore centrale attività produttive n. 1384/PROTUR del 4 giugno 2020.

Il termine di avvio del canale contributivo è il 10 giugno 2020 a partire dalle ore 8:00 e il termine di chiusura è il 26 giugno 2020 ore 20:00.


BENEFICIARI

I soggetti beneficiari di contribuzione sono i soggetti gestori di strutture ricettive turistiche, gli esercenti attività commerciali, artigianali, nonché gli esercenti ulteriori servizi (come meglio specificati nella tabella A allegata alla DGR 779/2020), che svolgono le attività codificate nei codici ATECO riportati nella tabella disponibile nella colonna a destra.

Il codice ATECO di riferimento è il codice primario/prevalente. I codici ATECO da prendere a riferimento sono quelli posseduti alla data di avvio della linea contributiva e cioè al 10 giugno 2020.

I soggetti beneficiari devono essere iscritti al Registro o, in subordine, devono essere:
– inseriti nell’elenco dei bed and breakfast tenuto dalla Direzione regionale competente in materia di ;
– iscritti negli albi, registri e/o elenchi delle guide turistiche, accompagnatori turistici, guide naturalistiche o ambientali-escursionistiche:
– guide alpine – maestri di alpinismo e aspiranti guide alpine;
– guide speleologiche – maestri di speleologia o aspiranti guide speleologiche tenuti dalla Direzione regionale competente in materia di turismo.

Ai soggetti beneficiari, esclusivamente con erogazione a mezzo bonifico bancario, è riconosciuto un contributo a fondo perduto da 500 euro a 4.000 euro sulla base del prospetto che segue.

I contributi sono concessi e contestualmente erogati sulla base della sola presentazione della domanda secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, determinato dal numero progressivo di protocollo attribuito dal sistema informatico. I contributi sono concessi fino ad esaurimento delle risorse disponibili; dell’esaurimento delle risorse e dell’eventuale disponibilità di ulteriori risorse finanziarie è data comunicazione ai soggetti interessati mediante avviso pubblicato sul sito istituzionale della Regione, nella sezione dedicata alla presente linea contributiva.

Le risorse assegnate dalla LR 3/2020 alla linea contributiva in oggetto sono pari a 34 Meuro.

I contributi sono concessi in applicazione della sezione 3.1. (Aiuti sotto forma di sovvenzioni dirette, anticipi rimborsabili o agevolazioni fiscali) del Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19 di cui alla comunicazione della Commissione europea C(2020) 1863 final del 19 marzo 2020.

TABELLA BENEFICIARI E INTENSITÀ DEI CONTRIBUTI

RICEZIONE E TURISMO
Strutture ricettive alberghiere 4.000 euro
Campeggi, villaggi turistici, marina resort 4.000 euro
Agriturismi 1.400 euro
Parchi tematici 4.000 euro
Bed and breakfast 700 euro
Affittacamere 700 euro
Rifugi alpini, rifugi escursionistici e bivacchi 1.400 euro
Agenzie di viaggio e tour operator 1.400 euro
Guide turistiche 500 euro
Guide alpine, speleo, naturalistiche 500 euro
Accompagnatori turistici 500 euro
E ARTIGIANATO
Ristoranti 1.400 euro
Bar/gelaterie/pasticcerie 1.400 euro
Commercio ambulante 1.000 euro
Taxi e NCC (auto) 700 euro
Agenti di commercio 500 euro
Attività sportive (comprese palestre) 1.400 euro
Scuole guida 1.400 euro
Gestori carburante 1.400 euro
Manutenzione e riparazione di autoveicoli 700 euro
NCC (bus) 1.400 euro
Agenzie immobiliari 1.400 euro
Estetica e benessere 1.400 euro
Laboratori artigianali 700 euro
Commercio al dettaglio diverso
dal commercio di generi alimentari
1.400 euro

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA E CONCESSIONE DEI CONTRIBUTI

La domanda di contributo è trasmessa alla Direzione centrale attività produttive tramite il sistema Istanze On Line (IOL) a cui si accede dal link presente a destra (dove c’è anche la modulistica con il fac simile della domanda compilato a titolo di esempio e il modulo di delega) previa autenticazione con una delle modalità previste dall’articolo 65, comma 1, lettera b) del Codice dell’Amministrazione digitale (SPID-Sistema Pubblico di Identità Digitale, CNS-Carta Nazionale dei Servizi, CRS-Carta Regionale dei Servizi).

Può essere soddisfatta una sola domanda riferita a un’unica attività; nel caso pervenga più di una domanda da parte dello stesso richiedente, verrà ritenuta ammissibile solo la prima pervenuta ovvero, in caso di domande presentate per diverse attività, quella che prevede il contributo più elevato.

Il richiedente deve aver ottemperato al pagamento dell’imposta di bollo pari a 16 euro prima dell’invio della domanda di contributo (il versamento con modello F23 o la data della marca da bollo deve precedere il momento della presentazione della domanda).

È ammessa la presentazione della domanda anche da parte di un soggetto delegato con procura.

In caso di presentazione autonoma da parte del legale rappresentante/titolare del soggetto richiedente la domanda NON prevede allegati.

In caso di presentazione da parte del soggetto delegato, deve essere allegata alla domanda specifica procura, redatta secondo il modulo pubblicato a lato nella sezione modulistica, unitamente alla copia di un documento di identità, in corso di validità, in caso di firma autografa.

l provvedimento di concessione e contestuale erogazione dei contributi verrà adottato entro 45 giorni dal termine finale di chiusura della procedura di presentazione di tutte le domande di contributo.

Ai soggetti beneficiari, esclusivamente con erogazione a mezzo bonifico bancario, è riconosciuto un contributo a fondo perduto da 500 euro a 4.000 euro sulla base del prospetto sotto riportato.

I contributi sono concessi e contestualmente erogati sulla base della sola presentazione della domanda secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande, determinato dal numero progressivo di protocollo attribuito dal sistema informatico.

I contributi sono concessi fino a esaurimento delle risorse disponibili; dell’esaurimento delle risorse e dell’eventuale disponibilità di ulteriori risorse finanziarie è data comunicazione ai soggetti interessati mediante avviso pubblicato in questa pagina.

Le risorse assegnate dalla legge regionale 3/2020 alla linea contributiva in oggetto sono pari a 34 Meuro.

I contributi sono concessi in applicazione della sezione 3.1. (Aiuti sotto forma di sovvenzioni dirette, anticipi rimborsabili o agevolazioni fiscali) del Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19 di cui alla comunicazione della Commissione europea C(2020) 1863 final del 19 marzo 2020


CONTATTI

Per chiarimenti relativi ad aspetti amministrativi relativi alla linea contributiva è possibile richiedere assistenza ai seguenti recapiti:

Direzione centrale attività produttive: direttore centrale dott.ssa Magda Uliana (3346205459); 3669338178; 3357223828.

Per informazioni sul commercio
Centro di assistenza tecnica alle imprese del terziario (CATT FVG): Segreteria (0432 1745189); direttore dott. Luca Penna (3389251496)

Per informazioni sull’artigianato
Centro di assistenza tecnica alle imprese artigiane (CATA): Segreteria (040636565); direttore dott. Alessandro Quaglio (3475994444)

Esclusivamente per problematiche tecniche relative alla procedura di compilazione e invio della domanda è possibile richiedere assistenza tecnica ad Insiel ai seguenti recapiti:
– Service Desk Insiel: 800 098 788 post selezione 4 e poi 2 (lun-ven 8.00 – 20.00)
– e-mail Insiel: assistenza.gest.doc@insiel.it

Per la formulazione di quesiti scritti: infocontributi@regione.fvg.it


COMUNICAZIONE IMPORTANTE

Le risorse stanziate a valere sulla linea contributiva sono state quantificate sulla base di una valutazione della platea dei possibili beneficiari. Al netto di eventuali errori, sempre possibili, si ritiene che le stime operate dall’Amministrazione consentano di soddisfare i richiedenti che presentano domanda valutata come ammissibile a seguito di verifica istruttoria.

Si chiede pertanto agli utenti di collaborare in ordine ai tempi e ai modi di presentazione delle domande online, sfruttando tutti i 15 giorni a disposizione per la presentazione delle domande, perché solo una regolare e costante distribuzione degli accessi al sistema informatico potrà garantire la presa in carico progressiva delle stesse e quindi l’erogazione dei contributi entro i termini previsti.


modulistica
Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...