Tutti alla corte di Kurz

Possiamo dirlo: il cancelliere austriaco Sebastian può permettersi di fare il bello e il brutto tempo. La sua linea dura e intransigente nei confronti della riapertura dei confini ha creato una coda di “questuanti” alle sue porte. Di certo i turisti austriaci fanno gola, capaci di occupare gran parte delle località turistiche regionali; rappresentano l’ago della bilancia della stagione turistica 2020, pesantemente segnata dall’emergenza covid-19. L’ultima missione è stata quella di (CCiAA VG) che ha spedito delle cartoline al cancelliere per invitarlo a venire “in Italia e in particolare in questa regione, per toccare con mano lo stato dell’arte sui protocolli di sicurezza e su come noi ci siamo organizzati per ricevere i turisti”. È ovviamente una iniziativa simbolica lanciata dalla della Venezia Giulia assieme ai rappresentanti delle categorie economiche regionali.
L’obiettivo, è stato spiegato durante una conferenza stampa a Trieste, è fare in modo che gli operatori del turismo inviino ciascuno una cartolina al cancelliere per sensibilizzarlo sulla riapertura dei confini verso l’Italia. “Si tratta di un’iniziativa simpatica – ha spiegato il presidente della Cciaa VG, Antonio Paoletti – per cercare di smuovere un po’ a livello economico quello che speriamo faccia la politica a livello politico”.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...