Trieste, usanze e tradizioni della città che guarda ad Est

Trieste è una città ricca di storia, dal passato pieno di avvenimenti e dal presente dinamico: ma quali sono le tradizioni essenziali e imperdibili di questa città dal sapore mitteleuropeo, a due passi dalla Slovenia e immersa in un contesto geografico senza eguali? Città d’arte e di letteratura, celebre per aver dato i natali a Umberto Saba e a Italo Svevo, Trieste presenta ancora ora segni del suo passato, perfettamente in armonia con la società di oggi, e tutta una serie di tradizioni, sia culturali che gastronomiche, che contribuiscono a rafforzarne il carattere unico.

Castello di Miramare - foto: unsplash.com

di Miramare – foto: unsplash.com

Non è Trieste senza Bora, Barcolana e mercatini

Una delle prime caratteristiche che vengono in mente quando si parla di Trieste è senza dubbio la sua Bora: si tratta di raffiche di vento fortissime, influenzate dalla natura del territorio, ben note agli abitanti della città e molto spesso considerate come un’esperienza “da vivere” anche da parte dei turisti. La Bora “influenza” la città così tanto al punto che tra le piazze e le vie sono presenti delle vere e proprie maniglie per potersi reggere quando la velocità del vento tocca valori eccessivi e risulta difficile persino camminare. Un’altra tradizione tipica triestina è la Barcolana, una regata storica di barche a vela che si svolge nel nel mese di ottobre, ogni anno, e che dal 1969 richiama appassionati di vela e in tutta la città. Infine, come non citare un fenomeno che sempre di più negli ultimi anni attrae turisti, curiosi e abitanti nel centro della città? I famosi mercatini di Natale di Trieste segnano infatti l’arrivo della stagione delle feste natalizie, la città si anima di bancarelle e piccoli stand in cui trovare pezzi unici di artigianato, decorazioni in legno e dolci e bevande tipiche del periodo: l’occasione perfetta per acquistare dei regali di Natale e passare qualche ora spensierata in giro per il centro storico triestino.

Le carte triestine e la loro importanza nel settore dell’intrattenimento

Fortemente legata al momento del Natale, va di certo nominata anche l’importanza della città per il mondo delle carte. Questa attrazione è indubbiamente presente in tutta Italia, ma in particolare nel territorio triestino poiché è dovuta alla presenza del celebre stabilimento storico Modiano, dove vengono prodotte ancora oggi le famose carte triestine, fiore all’occhiello della produzione italiana di carte (anche se alcuni mazzi sono prodotti dalla trevigiana Dal Negro e da aziende estere in Austria e Slovenia). Il mazzo di carte triestine è composto da 40 carte ed è famoso per la presenza di motti giocosi riportati sugli assi, come “Non val saper chi ha fortuna contra” presente sull’asso di denari. Questo tipo di carte è molto amato per i tradizionali, ma gli appassionati possono cimentarsi in giochi di carte anche in maniera completamente digitale, grazie ai numerosi giochi di casinò online che rendono disponibili anche in versione computerizzata di carte classici come il sette e mezzo, il blackjack, il baccarat e il poker.

Tradizioni gastronomiche triestine, tra Mediterraneo e influenze dell’Est

Infine, impossibile non citare anche la tradizione gastronomica triestina, connubio fortunato tra la tradizione mitteleuropea e quella mediterranea: tra i piatti principali della città infatti si trovano sia pietanze tipiche del Nord Europa o dell’Europa dell’Est come il ungherese e i cevapcici (salsicce di origine slovena) che prodotti legati al Mediterraneo, come il famoso baccalà al pomodoro e varie ricette a base di agnello. Non va comunque dimenticata l’importanza rivestita da Trieste anche nella produzione ed esportazione di caffè: oltre che per ospitare la Borsa del caffè e uno dei porti più importanti per l’esportazione, infatti, è sede anche di numerose aziende produttive.

Trieste veduta - foto Unsplash.com

Trieste veduta – foto Unsplash.com

Ogni città d’Italia è fortemente legata a eventi storici e a tradizioni popolari: quelle triestine sono caratterizzate dalla posizione eccezionale della città, a cavallo tra l’Italia e l’Est Europa, come si riflette sia nelle abitudini, che nelle usanze del luogo che nelle aziende produttive.


corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...