Strani animaletti cornuti sbucano tra scogliere e fondali di Miramare

Non sarà certo un inverno da brividi ma le specie che amano le temperature più fredde stanno facendo capolino tra le scogliere e i fondali dell’AMP .
Questa è infatti la stagione ideale per andare alla ricerca dei minuscoli opistobranchi, gasteropodi dalla conchiglia ridotta se non del tutto assente, così chiamati per via delle branchie collocate nella parte arretrata del corpo. Ecco allora spuntare lungo le nostre coste ianoli, eubranchi ed ercolanie o, ancora più frequenti, coloratissimi nudibranchi come i Discodoris stellifera o Dendrodoris limbata ritratti in queste foto di Saul Ciriaco.
Osservate le loro “corna”: non sono un vero capolavoro della Natura?
Sono i rinofori, letteralmente “portatore di naso”, ma a dispetto del nome, non sono affatto organi olfattori, quanto tattili, capaci di captare molecole sospese o di percepire i movimenti dell’acqua. (Area Marina Protetta Miramare)

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...