Crema & cioccolato: una roadmap a sostegno degli imprenditori per favorire la crescita

gelato-crema-e-cioccolato

Il brand di proprietà di bmv srl in prima linea con un’iniziativa tutta rivolta alle startup, che vedrà l’investimento di circa 8 milioni di euro.

Crema & cioccolato, il marchio di proprietà della friulana bmv srl (noto per avere la rete di gelaterie in franchising più estesa d’Italia con oltre 450 negozi), ha dato il via ad un piano di crescita che garantirà, entro la fine del prossimo anno, un’ulteriore sviluppo della catena con più di 250 nuovi punti vendita e, contemporaneamente, un’opportunità professionale ad altrettanti nuovi imprenditori in tutt’Italia e in Europa. Uno dei punti chiave della roadmap è la creazione di oltre 750 posti di lavoro, visto che ogni punto vendita necessiterà in medi di 3 addetti.
Come? Attraverso un’inedita proposta commerciale che prevede, oltre alla consolidata soluzione della gelateria da asporto che ha portato al successo il marchio, anche la possibilità di creare un locale ancora più completo e articolato, ideato per diventare una vera e propria gelateria/caffetteria e che i franchisee potranno avere a solo 6.900,00 euro. “Un’offerta eccezionale – afferma Lorenzo Mazzilli, amministratore delegato di bmv Italia -, grazie alla quale contiamo di arrivare a un totale di 600 punti vendita in Italia e 70 in Europa a marchio crema & cioccolato entro la fine del 2017. In questo modo – sottolinea Mazzilli – vogliamo sostenere il tessuto economico italiano (ma anche quello europeo, seppure in una misura più contenuta), come un vero e proprio incubatore d’impresa. Oggi più che mai – continua Mazzilli – le aziende hanno una grande responsabilità e devono trovare modo di fare business e innovare il mercato. Le opportunità di crescita ci sono e, nel nostro settore, la promozione di un sistema di collaborazione reciproca tra franchisor e franchisee è l’unico modo per crescere in maniera sostenibile e duratura.”
Ed è proprio all’interno di questa visione che rientra l’iniziativa appena avviata, grazie alla quale bmv ha intenzione di investire circa 8 milioni di euro che impiegherà per aprire nuovi locali assieme ai suoi affiliati. “Per aprire una gelateria/caffetteria in autonomia e senza il nostro supporto, infatti, – chiarisce Mazzilli – l’investimento medio che si rende necessario è di circa 100.000/120.000 euro; con crema & cioccolato, invece, basta una ridotta fee d’ingresso (solo 6.900€) perché siamo noi a investire su ogni punto vendita di nuova apertura, cedendo in comodato d’uso gratuito tutti gli arredi e le attrezzature agli affiliati. Inoltre – sottolinea – non chiediamo percentuali sugli incassi, né royalty: tutto l’incasso rimane all’affiliato che, al termine del contratto di 5 anni – conclude –, diventerà proprietario di tutti i beni forniti.”
Il modo di operare di bmv, quindi, sembra non avere uguali e rappresenta un intervento di grande interesse, anche in considerazione del delicato momento congiunturale che attraversa l’economia. “La nostra politica aziendale – sottolinea Paolo Gallicchio, responsabile sviluppo franchising di crema & cioccolato – guarda al vero tessuto produttivo italiano ed europeo, fatto da piccole imprese che meritano attenzione e sostegno per nascere e svilupparsi. In questo modo, vogliamo contribuire anche a sostenere l’occupazione, come sfida per la crescita sociale.”

Francesca De Fuoco

alla Voliga
Pesce e polenta da oltre 40 anni a Trieste!
Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...