Cecco: Rotta Balcanica e minori, situazione preoccupante

migranti con bambini e donne

Nota di ( ) – Rotta Balcanica e minori: situazione preoccupante

“Trieste, sull’immigrazione e la rotta Balcanica situazione sempre più preoccupante anche dal punto di vista sanitario e sociale, il bando della , per la ricerca di strutture alberghiere da utilizzare per ospitare minori stranieri in quarantena, è un segnale che mette in , sia dal punto di vista della gestione e della sicurezza, che umanitario. La suddetta rotta non è certo una novità, ma si sta trasformando nei percorsi e nel coinvolgimento, sempre maggiore, di minori, mentre manca una risposta efficace sia dal Governo Italiano che dalla Comunità Europea, nonché nei rapporti con i Paesi confinanti e sicuramente qualche decina di militari in più sui confini non risolve il problema. Oltre a ciò ci sono delle situazioni locali che preoccupano residenti e non solo – evidenzia Sabrina Polacco – come la ex scuola Filzi di via Caravaggio a San Giovanni, dove sono ospitati minori e l’immobile è inserito in un area con adiacente un istituto scolastico, che si sta quindi preparando a riaprire l’attività, perciò possiamo capire l’urgenza nel ricercare alternative, ma restano comunque le perplessità sulla proposta alberghiera e sull’insufficiente azione del Governo centrale. Servono buon senso, fatti concreti ed efficaci per poter più possibile controllare i flussi, bloccare le situazioni a rischio ed intervenire quando c’è veramente l’urgenza umanitaria, tutto ciò anche sollecitando l’intervento della UE e quindi verso una strategia comunitaria che finora si è vista poco o nulla”

corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...