Casino bonus senza deposito non AAMS possono ottenere nuovi giocatori e giocatori abituali.
 

A Trieste il varo della MSC Nicola Mastro, la ciclopica portacontainer – Video

La portacontainer della MSC Nicola Mastro, una delle più grandi al mondo, capace di trasportare più di 24.000 TEU, è stata varata a Trieste con il classico lancio della bottiglia

La cerimonia, al contrario di quella celebre di Fantozzi e la contessa Mazzanti Vien Dal Mare, è andata subito a buon fine, con un botto che si è udito distintamente. Bottiglia rotta, quindi, e via i cattivi presagi.

La MSC Nicola Mastro è una delle portacontainer più grandi del mondo, lunga circa 400 metri con 61 metri di larghezza – Codice (IMO: 9930064, MMSI: 636022605) è stata costruita nel 2023 e batte attualmente bandiera della Liberia. Cercala su Vesselfinder

varo MSC nicola mastro portacontainer

L'intervento di Andrea Marzoli (Rail planner presso MoloVII): “Il nostro Terminal containers del MoloVII sta investendo massicciamente per l'allungamento della banchina d' attracco e l'ampliamento del piazzale. Avremo nuove gru di banchina (le portainers) con maggiore capacità operativa. Questo ci consentirà di operare sulle più grandi navi oceaniche del mondo come la Nicola Mastro. Questa portacontainer è stata costruita a marzo di quest'anno ed è la nave a propulsione endotermica a più basse emissioni delle flotte in servizio nel mondo (-12% di emissioni per teu). È a queste navi ,assieme allo straordinario sviluppo del traffico ferroviario containers (siamo il 1° scalo ferroviario portuale d'Italia con più di 10.000 treni lavorati all'anno) che Trieste ha avuto in questi anni la più importante crescita occupazionale dagli anni '70. Grazie a questa crescita molti cittadini e famiglie hanno un reddito di tutto rispetto e soprattutto stabile , il che consente a Trieste di contrastare il calo demografico degli ultimi decenni. E siamo solo all'inizio.
Il trend di questo settore su Trieste è in crescita. Opereremo più navi, più treni e riavremo un Made in Trieste perché stiamo spingendo (una parte della società civile e della politica) per produrre QUI le merci… e non solo movimentarle (questo è il grande obiettivo per il Porto di Trieste).
Anche sul fronte ambientale ci stiamo muovendo con investimenti importanti.
Le nostre principali banchine del Porto e della città verranno elettrificate per consentire alle unità navali di collegarsi e non dover usare i di bordo per il funzionamento dei servizi interni durante gli ormeggi”

Andrea Marzoli
(Rail planner presso MoloVII)


Leggi anche » Nave rompighiaccio Laura Bassi, orgoglio triestino

Leggi anche » Delfino Verde più che una nave da crociera per Trieste e Muggia


Al Trieste Marine Terminal di Trieste, alla presenza delle principali autorità e istituzioni, sì è tenuta la cerimonia di battesimo di Msc Nicola Mastro, la più grande portacontainer attraccata nei porti gateway italiani, appartenente alla classe ‘Celestino Maresca' di navi da 24.000 Teu.

Le dimensioni sono da record: 399 metri di lunghezza, 61,5 metri di larghezza e un pescaggio a pieno carico di 17 metri e una capacità di 24.116 Teu (di cui oltre 2.000 reefer).

“La nave presenta tecnologie all'avanguardia dal punto di vista ambientale, vantando la più bassa percentuale di emissioni di gas serra per container trasportato, con emissioni di Co2 del 12% più basse rispetto alle soglie prescritte” sottolinea la compagnia fondata da Gianluigi Aponte. “Msc Nicola Mastro è dotata di tecnologie innovative che assicurano un'ulteriore riduzione delle emissioni, tra cui un sistema ibrido di depurazione dei gas di scarico (scrubber), un sistema di lubrificazione dello scafo ad e sistemi antivegetativi per ridurre il livello di attrito con l'acqua per abbassare i consumi di carburante, inoltre è equipaggiata per poter ricevere l'energia da terra spegnendo i motori durante l'ormeggio”.

La nave è arrivata a Trieste alimentata con il tradizionale carburante marino ma è stata progettata per poter effettuare velocemente il retrofitting per poter essere alimentata un domani con carburanti green di ultima generazione che si dimostreranno essere efficaci per la propulsione marina e per la protezione dell'ambiente.

Dopo aver scalato i porti cinesi, Singapore, King Abdullah in Arabia Saudita, Ashdod in Israele, Fos sur mer in Francia e Gioia Tauro, Genova e La Spezia in Italia la nave è giunta a Trieste per la cerimonia odierna a testimonianza del valore e dell'impegno della compagnia verso l'Italia e il porto giuliano.

MSC Nicola Mastro portacontainer

Condividi

You may also like...

Almanacco News