Casino bonus senza deposito non AAMS possono ottenere nuovi giocatori e giocatori abituali.
 

A Sanremo cantanti esenti da greenpass perché “dati sensibili” – 2 pesi e 2 misure

Mentre il governo di Roma impone regole sempre più numerose e persecutorie, quelli che “contano” (e che cantano) risultano ancora una volta dei privilegiati. Il teatro Ariston, pieno come nei tempi migliori, crea un'immagine che fa a pugni con le altre realtà. Mentre discoteche e sale da sono chiuse, perché potenzialmente “pericolose”, a Sanremo si è creata un'oasi di tolleranza che fa gridare allo scandalo.

Il Direttore di RaiUno ha dichiarato in conferenza stampa:
“La selezione degli artisti sul palco non può distinguere vaccinati e no Vax: si tratta di dati sensibili che la RAI non può chiedere”.

Lasciamo ai lettori ogni commento su questa dichiarazione.

Ecco il comunicato del Movimento Italiane:
Ciò a cui abbiamo assistito ieri sera, all'interno del Teatro Ariston di Sanremo, durante la prima serata della settantaduesima edizione del Festival di Sanremo, è stato davvero vergognoso.
Ricordiamo alcune regole imposte dal Governo Draghi e dai suoi , attualmente vigenti e valide per sessanta milioni di Italiani, prima di andare ai fatti.
All'interno di uno stadio da circa 70/80 mila spettatori all'aperto c'è il limite imposto del 5% di capienza massima nonostante vi possano entrare solamente persone con FfP2 e vaccinate con ciclo completo o Super pass.
All'interno del Teatro Ariston di Sanremo, evento targato e firmato Rai, c'è invece ieri sera c'era il tutto esaurito di presenze, chissà come mai!
Le discoteche e tutti i locali notturni in Italia sono chiuse da mesi e ancora non si sa ad oggi quando riapriranno esattamente.
Molte di esse sono già praticamente fallite, ritenute luoghi pericolosi per il contagio, nonostante i gestori dei locali abbiamo accettato pietosamente Green pass e versioni Super o rafforzate.
Ci sono migliaia di lavoratori a casa, senza soldi e senza stipendio, senza che il Governo e il ministro Speranza abbiano dato un reale motivo valido per queste chiusure forzate.
Parliamo di intere categorie bloccate quali: ballerine, barman, PR, Dj, vocalist, buttafuori e agenzie per il servizio di sicurezza, agenzie di modelle/i, cubiste, camerieri, addetti al guardaroba, alle pulizie, ecc…
Il conduttore del Festival Amadeus, ieri sera intorno alla mezzanotte, sprezzante delle regole che riguardano sessanta milioni di Italiani, ha trasformato il teatro Ariston in una vera e propria discoteca sulle note dei Medusa, esortando, cosa a nostro avviso ancor più grave, la gente ad alzarsi e a ballare con suo figlio che addirittura per primo e in prima fila, sprezzante delle regole che riguardano migliaia di attività commerciali e milioni di italiani, si è messo a ballare insieme a tutti gli spettatori presenti!
Le immagini sono inequivocabili e inconfutabili e non lasciano certo spazio a interpretazioni.

Sanremo 2022

Condividi

You may also like...

Almanacco News