Venduto il Castello di Duino, ma rimane in famiglia

Castello di Duino

Il , storicamente di proprietà dei principi Torre e Tasso (Thurn und Taxis) eredi del famoso poeta, scrittore e drammaturgo Torquato Tasso, cambia proprietario. Anzi, no: per mezzo di una a una società lussemburghese controllata dal figlio Dimitri, di fatto rimane in famiglia. Un contratto di compravendita di quasi 10 milioni di euro, e comprende il castello con relativo parco, i resti del castello vecchio, le aree naturali a ridosso della costa, il centro congressi, la casa della cuoca, la portineria e altre dipendenze.
Dimitri si occupa di turismo, e promette di valorizzare la proprietà creando un polo di attrazione per i visitatori italiani e stranieri. Miglioramenti in vista quindi per il comprensorio, dei quali beneficeranno turisti e residenti, ma non la Regione, che non ha esercitato il diritto di prelazione per mancanza di fondi.
Alle voci che ipotizzavano un escamotage di natura fiscale in uno dei paradisi europei (il Lussemburgo fa parte dell’U.E.) l’interessato risponde che “la vendita è del tutto legittima e lineare”.

corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...