Sportelli postali centellinati, pensioni anticipate per 3 mesi

Si può evitare di chiudere gli uffici postali alla luce dei nuovi decessi avvenuti tra le file degli impiegati? La risposta sta nel mezzo: “centellinare e anticipare”. Così, come riportato dal quotidiano “Il Piccolo”, l’erogazione delle pensioni viene scaglionata su più giorni in ordine alfabetico per chi non può evitare il ritiro in contanti: si parte giovedì con le lettere A e B.
Ieri inoltre è stato stabilito che ad aprile, maggio e giugno il pagamento delle pensioni sarà su più giorni per favorire le misure anti-contagio.
Ogni cittadino è intanto invitato a entrare negli uffici postali esclusivamente per operazioni essenziali e indifferibili, con se possibile dispositivi di protezione personale; di entrare in ufficio solo all’uscita dei clienti precedenti; mantenere la distanza di almeno un metro. Comuni e Prefetti sono stati avvisati in anticipo delle decisioni, con l’ok anche di Agcom. La continuità del servizio resta garantita: sarà operativo, al minimo, un ufficio postale per comune.

La misura più significativa, resa nota ieri, riguarda le pensioni, il cui pagamento sarà anticipato e distribuito su più giorni almeno per i mesi di aprile, maggio e giugno. Lo ha annunciato il ministro del Lavoro e Politiche sociali Nunzia Catalfo, che ha dato mandato ad Angelo Borrelli, capo del Dipartimento della Protezione Civile, di firmare l’ordinanza con cui trattamenti pensionistici, assegni e pensioni e indennità di accompagnamento per gli invalidi civili vedranno una nuova calendarizzazione nell’erogazione agli sportelli di Poste.
Il pagamento – ha detto il ministro – «decorrerà dal 26 al 31 marzo per la mensilità di aprile, dal 27 al 30 aprile per la mensilità di maggio e dal 26 al 30 maggio» per giugno. Quanto ad aprile, Poste Italiane ha reso noto che le pensioni verranno accreditate il 26 marzo per i titolari di un Libretto di risparmio, un Conto BancoPosta o una Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti da oltre 7.000 Atm Postamat, senza doversi recare allo sportello. Per chi non può evitare di ritirare la pensione in contanti agli sportelli, le Poste invitano a rispettare la turnazione alfabetica prevista dal nuovo calendario: i cognomi che vanno dalla A alla B possono presentarsi agli sportelli delle Poste giovedì 26 marzo; dalla C alla D venerdì 27 marzo; dalla E alla K la mattina di sabato 28 marzo; dalla L alla O lunedì 30 marzo;dalla P alla R martedì 31 marzo; dalla S alla Z mercoledì 1 aprile.

Poste garantisce il servizio con un numero di uffici aperti in proporzione agli abitanti di ciascun Comune; sono contingentate le aperture pomeridiane degli uffici aperti su doppio turno e di quelli aperti solo al mattino. Nei Comuni con un unico ufficio postale, l’apertura è a giorni alterni. In regione fa eccezione l’ufficio postale Trieste Centro (piazza Vittorio Veneto), unico del Fvg a garantire il doppio turno: 8.20-18 lunedì-venerdì, sabato 12.35

Novità anche nelle modalità operative del recapito di parte della corrispondenza. Cambiamenti che sono ormai legge, in quanto da giovedì inseriti nel cosiddetto “Cura Italia”: in sintesi, gli atti giudiziari vengono inseriti in cassetta del destinatario alla pari di raccomandate e assicurate. Carte identità, passaporti e contrassegni (incluse patenti), come prima vanno depositati in ufficio postale (lasciando avviso di giacenza).

Per quanto riguarda i servizi di consegna corrispondenza comune e i pacchi, gli orari di lavoro dei portalettere sono stati dilazionati per evitare la concentrazione di personale all’interno dei siti operativi nelle stesse fasce orarie. Poste Italiane ha sospeso infine il servizio di consegna dei quotidiani al sabato, annunciandone il recupero a fine emergenza. Al di là di quanto stabilito da Poste, a tutti gli abbonati postali che ricevono Il Piccolo il sabato, sarà prolungato l’abbonamento per i giorni di mancata consegna.


ECCO, NEL DETTAGLIO, GLI ORARI DEGLI UFFICI POSTALI NEI TERRITORI DI TRIESTE E GORIZIA:

—– TRIESTE —–

TRIESTE CENTRO, DOPPIO TURNO, RESTA DOPPIO TURNO;

APERTI 6 GIORNI LA SETTIMANA, AL MATTINO:

Trieste 7 (via Marconi), Trieste 4 (via Settefontane), Trieste 3 (piazza Verdi), Villa Opicina;

 

APERTI 3 GIORNI LA SETTIMANA, AL MATTINO:

Sistiana

Mar-Gio-Sab

Muggia

Lun-Mer-Ven

San Dorligo Della Valle-Dolina

Mar-Gio-Sab

Sgonico

Lun-Mer-Ven

Trieste 6 via Pascoli

Mar-Gio-Sab

Trieste 5 via Bramante

Lun-Mer-Ven

Trieste 10 via d’alviano

Mar-Gio-Sab

Trieste 20 via pasteur

Mar-Gio-Sab

Trieste 13 via miramare

Lun-Mer-Ven

Basovizza

Lun-Mer-Ven

Prosecco

Lun-Mer-Ven

Santa Croce Di Trieste

Mar-Gio-Sab

SANTA CROCE CHIUSO TEMPORANEAMENTE DAL 17 MARZO

 

UFFICI POSTALI CHIUSI: Duino Aurisina, Aquilinia, Trieste 12 (via Colombo), Trieste 14 (via Sanzio), Trieste 17 (via Caboto), Trieste 21 (via Santa Caterina), Trieste 9 (via Moreri), Trieste 11 (via Giulio Cesare), Trieste 18 (via Vecchia dell’istria), Trieste 15 (via Soncini), Trieste 19 (piazza XXV aprile), Trieste 2 (via Combi), Trieste 16 (via Mauroner), Trieste 1 (via Carmelitani).

Almanacco News « TUTTE LE INFO PER VIAGGIARE, QUI »
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *