Scatta lo sciopero dei benzinai, categoria esclusa dai ristori

benzinaio con soldi pompa di benzina

“La decisione – hanno precisato le associazioni – si è resa necessaria in conseguenza della inspiegabile indisponibilità del Governo ad inserire le piccole e piccolissime imprese di gestione a cui sono affidati gli impianti, nel novero delle categorie che beneficiano dei provvedimenti di sostegno inseriti nei diversi Decreti Ristori“.

dei dal 14 al 17 dicembre. Le associazioni: “Siamo stati esclusi dai ristori”.
Non si fermano le proteste in Italia. Dal 14 al 17 dicembre è previsto un nuovo sciopero dei benzinai sia in rete ordinaria che sulla viabilità autostradale.

I sindacati: “La distribuzione è classificata come servizio pubblico essenziale”
I sindacati sono molto critici con il Governo: “La distribuzione è classificata come servizio pubblico essenziale, dovendo garantire, pur nelle attuali come già nelle passate circostanze emergenziali, la continuità e regolarità dell’attività nell’interesse della collettività, per consentire lo spostamento delle persone ed il trasporto di ogni genere di merci. Ne consegue che i gestori, oltre a subire contrazioni drammatiche del proprio fatturato per effetto delle restrizioni alla mobilità e del coprifuoco notturno, non hanno alcuna possibilità di contenere i notevoli costi fissi necessari a mantenere l’attività di distribuzione a disposizione del pubblico […]. Fatti che preludono all’ormai prossimo progressivo fallimento delle piccole imprese di gestione, con riflessi drammatici sui livelli occupazionali“.

Lo sciopero
Per queste decisioni prese dal Governo i benzinai hanno deciso di incrociare le braccia dal 14 al 17 dicembre. Una protesta che riguarderà sia la rete ordinaria che quella autostradale.

Sciopero destinato a creare disagi agli automobilisti che si metteranno in viaggio in quei giorni. Il rischio di non poter tornare dai familiari, infatti, porterà la maggior parte dei fuorisede a lasciare il proprio domicilio per raggiungere i genitori e i fratelli. Ed è alto il rischio di traffico e assembramenti e per questo possibili dei controlli maggiori.


corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...