Di nuovo GIALLI !

gialli

Con la nuova ordinanza in vigore da domenica il Friuli Venezia Giulia torna in zona ‘gialla’. Lo ha comunicato Il ministro della Salute, Roberto Speranza, al governatore Massimiliano Fedriga.

Il 6 dicembre la regione abbandonerà dunque la zona ‘arancione’ dopo tre settimane.
Intanto tornano a crescere i nuovi contagi. Oggi, stando ai dati diffusi della Regione, in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 1.040 (+268) nuovi contagi pari all’11,10% dei 9.370 tamponi eseguiti (ieri era il 7,74% su 9.970 tamponi). Sono inoltre stati registrati 26 (-8) decessi da Covid-19, ai quali si aggiungono ulteriori 10 decessi pregressi inseriti oggi a sistema afferenti al periodo 5-19 novembre. Le persone risultate positive al virus in regione dall’inizio della pandemia ammontano in tutto a 34.010, di cui 7.901 a Trieste, 14.812 a Udine, 6.652 a Pordenone e 4.230 a Gorizia, alle quali si aggiungono 415 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione risultano essere 15.606. Rimangono stabili a 59 i pazienti in cura in terapia intensiva e sono 632 (+3) i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 977. I totalmente guariti sono 17.427, i clinicamente guariti 433 e le persone in isolamento 14.482.
Oggi il sindaco di Udine, Pietro Fontanini, ha emesso un’ordinanza di “divieto di ingresso e uscita” dalla ex caserma Cavarzerani di Udine, a seguito del riscontro, da parte del Dipartimento di Prevenzione, di due casi di positività al Covid-19 tra i richiedenti asilo attualmente ospitati nella struttura. L’ordinanza di fatto ha trasformato l’ex caserma in “zona rossa”.
Infine sul fronte delle terapie per fronteggiare l’ sanitaria, come affermato dal vice governatore del Fvg con delega alla salute, Riccardo Riccardi, “a oggi tutte le richieste trasfusionali di plasma immune provenienti dai reparti Covid del Friuli Venezia Giulia sono state evase, trattando quattro pazienti, di cui uno a Trieste e tre a Udine”. “La raccolta di plasma da di sangue periodici guariti dal coronavirus nella nostra regione – ha evidenziato Riccardi – prosegue normalmente attraverso specifici protocolli, con le dosi reperite che sono conservate al Centro unico regionale di produzione emocomponenti di Palmanova “.


corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...