Pallanuoto, U15F: finali scudetto, Trieste chiude al quarto posto a testa alta

Le non riescono a completare la rimonta. Andrea Piccoli: “Complimenti alle ragazze. Abbiamo giocato la miglior partita del torneo, ma non è bastato per prendere la medaglia”

Giorgia Klatowski orchette pallanuoto Trieste

La Trieste si arrende di misura all’Orizzonte (4-3 per le siciliane) e chiude al quarto posto le finali scudetto di Ostia. “Complimenti alle ragazze – esclama a fine match l’allenatore alabardato Andrea Piccoli – abbiamo giocato forse la miglior partita del torneo, ma non è bastato per prendere la medaglia. Peccato per i tanti errori commessi, frutto di inesperienza e distrazione. Ma abbiamo imparato molto in vista della prossima stagione”.
Nella finale per il terzo posto la Pallanuoto Trieste è costretta a rinunciare a Mancini (una delle atlete più esperte del gruppo) e anche all’allenatrice Ilaria Colautti, entrambe espulse e squalificate nel corso della controversa semifinale con il Rapallo. L’avvio di gara è favorevole all’Orizzonte. Klatowski sblocca la situazione dopo esattamente 2’ di gioco (0-1), ma le etnee piazzano un break che le spinge fino al 4-1 a 1’33’’ dalla fine del secondo periodo. Le orchette provano a rimontare: Lonza firma il 4-2, Klatowski accorcia sul 4-3 di fine terzo periodo, ma negli ultimi 7’ il gol del pareggio non arriva. L’Orizzonte conquista così il bronzo, la Pallanuoto Trieste resta ai piedi del podio.

Finale per il terzo posto
ORIZZONTE CATANIA – PALLANUOTO TRIESTE 4-3 (3-1; 1-1; 0-1; 0-0)
ORIZZONTE CATANIA: Santapaola, Santoro, D. Spampinato 2, Leone 1, Giuffrida 1, Lanzafame, Pulvirenti, Sciuto, Pane, M. Spampinato, Ursino. All. Di Mario
PALLANUOTO TRIESTE: Gregorutti, Zoch, Sblattero, F. Lonza 1, Benati, Klatowski 2, Marussi, Pasquon, Spadoni, Liprandi, S. Renier, R. Apollonio, Bozzetta, A. Apollonio. All. Piccoli


corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...