Nonno Tullio, a 92 anni si lancia con il parapendio dal Monte Carso

Nonno Tullio Nadalutti parapendio

A 92 un incredibile compleanno in con il parapendio. Un modo davvero singolare per festeggiare un’età così importante. Ciò che distingue Tullio Nadalutti dagli altri novantaduenni è l’hobby, al quale si affida ancora con passione, ovvero il parapendio sportivo. Si dice anche che sia detentore del record mondiale in termini di età. “Mi dicono che è così, altrimenti non ho controllato io stesso e sono anche relativamente interessato. Conosco qualcuno che ha volato a 93 anni, ma in doppio, in tandem. Io sempre da solo.”

Non c’è uomo sulla cresta del Monte Carso, che non conosce nonno Tullio, come lo chiamano tutti amichevolmente. Chi si dedica al parapendio, sia esso italiano, sloveno o austriaco, ne ha sicuramente sentito parlare, perché da trent’anni vola come un uccello tra le nuvole.

Tullio Nadalutti parapendio

Tullio Nadalutti, il “ragazzo” speciale, si reca spesso a Socerb (San Servolo) e prosegue lungo la cresta fino al punto di decollo. Non si toglie mai gli occhiali gialli cult a forma di lacrima, né durante una conversazione, né durante il volo. Vive ad Aquilinia, dove per 32 anni è stato anche impiegato presso la raffineria dell’Aquila. Ora che ha molto più tempo libero, lui – se le condizioni lo consentono – ogni giorno, anche in inverno, si reca nelle cime della Val Rosandra, per spiccare il volo, se la natura è d’accordo – se il è “quello giusto”, dice. “Chiudersi in un bar con una per me è fuori discussione”

Ha volato con un parapendio quasi 2.600 volte.


corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...