Casino bonus senza deposito non AAMS possono ottenere nuovi giocatori e giocatori abituali.
 

Scatta Nativitas FVG 2023 Canti e tradizioni natalizie in Friuli Venezia Giulia

Nativitas 2023 – Canti e tradizioni natalizie in Friuli Venezia Giulia XXIII edizione
1 dicembre 2023 – 14 gennaio 2024

Nativitas 2023

Con la prima domenica di Avvento ritorna Nativitas, l'amatisima rete di eventi corali delle feste promossa dall'Usci Friuli Venezia Giulia. È la manifestazione dei grandi numeri con oltre 150 appuntamenti, la più legata alle tradizioni del territorio, quella che maggiormente entra a contatto con le comunità nei borghi e nelle città della regione. La XXIII edizione di Nativitas prenderà il via venerdì 1 dicembre per proseguire ininterrottamente fino al 14 gennaio.

Gli eventi, concentrati inizialmente nei fine settimana, si intensificheranno nelle giornate di festa per accompagnare come ogni anno il pubblico nei percorsi musicali più vari. Fanno parte del programma concerti, messe cantate, eventi itineranti che rinnovano antiche tradizioni. La sonora delle festività non ha limiti di genere e contesto: comprenderà infatti repertori popolari e gospel, classici del Natale europeo e anglosassone o musica antica, rassegne e progetti, anche policorali o con la collaborazione di ensemble strumentali.
L'edizione 2023 prevede attualmente 122 concerti e 31 celebrazioni liturgiche solenni, ma il cartellone è in costante divenire e potrà arricchirsi ancora di ulteriori appuntamenti. Tutti gli eventi sono realizzati dai gruppi corali associati a Usci Fvg.

TRIESTE
Sarà Trieste ad aprire ufficialmente Nativitas 2023 venerdì 1 dicembre alle 20.30 nella chiesa di San Giovanni con le meditazioni musicali Waiting for Christmas del gruppo corale Soul Diesis che farà scoprire al pubblico l'origine di celebri brani gospel e spiritual a partire dai loro testi.
Domenica 3 dicembre la prima messa di Avvento nella chiesa di Sant'Antonio Nuovo inizierà alle ore 9.00 con il programma musicale della Cappella corale Santa Cecilia.

GORIZIA
In provincia di Gorizia Nativitas inizierà sabato 2 dicembre alle 20.30 nella chiesa di Santa Domenica di Selz a Ronchi dei Legionari con O nata lux, concerto del Gruppo vocale Euphonia che accosta brani del repertorio polifonico classico e contemporaneo. Domenica alle 17.30 a un suggestivo concerto itinerante del Gruppo polifonico Caprivese coinvolgerà il pubblico con melodie tradizionali natalizie. Alle 18.00 la chiesa di San Pietro a San Pier d'Isonzo ospiterà invece il concerto Con il canto un augurio di pace, a cura del Coro e del Gruppo vocale giovanile Aesontium.

PORDENONE
In provincia di Pordenone saranno due i concerti della domenica. Alle 16.30 Poffabro sarà la cornice di uno spettacolo itinerante in costume che accompagnerà l'inaugurazione dei presepi con il canto dei cori Livenza e Gruppo corale Svitols, accompagnati, come da tradizione pastorale, con zampogna e ciaramella. Contemporaneamente al teatro di Polcenigo l'apertura dei presepi verrà allietata dal canto del gruppo Simple People Ensemble. Dopo una breve pausa Nativitas proseguirà martedì 5 dicembre alle 20.45 nella chiesa di Fiume Veneto con Natale nel pensiero di D.M. Turoldo, concerto del Coro Aquafluminis e dell'Ensemble trombe FVG.

Una delle caratteristiche riconoscibili di Nativitas è la gratuità: l'ingresso libero permette a tutti di godere delle musiche più amate delle feste, svolgendo un ruolo insostituibile anche a livello di aggregazione sociale. Dal 2017 la formula Nativitas è stata “adottata” a livello nazionale dalla federazione Feniarco: oltre 1.000 sono gli eventi annualmente raccolti nel cartellone nazionale.

Il calendario completo delle manifestazioni è disponibile sul sito www.uscifvg.it

NATIVITAS è un di Usci Fvg
in collaborazione con Usci Gorizia, Usci Pordenone, Usci Trieste, Uscf Udine, Zskd, Zcpz Gorica, Zcpz Trst, con il patrocinio di Feniarco e con il contributo di Regione Friuli Venezia Giulia e Fondazione Friuli


anche » Cooperative, mancano educatori: servizi socioeducativi a rischio in tutta la Regione


Condividi

You may also like...

Almanacco News