Casino bonus senza deposito non AAMS possono ottenere nuovi giocatori e giocatori abituali.
 

Ma semo diventadi mati?

Alla SALA LUTTAZZI del
Vecchio di Trieste

“Teatro incontro”
all'interno della rassegna “Una sempre accesa”
promossa dal Comune di Trieste – Assessorato alle politiche della cultura e del turismo

presenta
domenica 25 febbraio alle ore 17:30
MA SEMO DIVENTADI MATI?
testo e regia di Raffaela Cosimi
ingresso a offerta libera

Iginio, Palmira, Nives, Titti, Miranda e Marcello, si ritrovano nella sala d'aspetto di un importante psichiatra, accolti da una segretaria pasticciona e alquanto originale… Tutti combattono la loro battaglia contro il disturbo ossessivo compulsivo, che condiziona i loro rapporti sociali: c'è chi lo maschera, chi lo nega, chi si abbandona senza troppe speranze… Così impegnati a controllare il problema, i simpatici pazienti non sono capaci di veramente. Riusciranno i nostri eroi a sconfiggere questa patologia, spia delle loro paure più profonde, e a vivere una vita normale? Ma che significa “normale”? Chi di noi può dirsi libero da una qualche piccola mania? Strizzando l'occhio al teatro dell'Assurdo questa commedia suggerisce che l'unica soluzione (e forse la cura) è riderci sopra!

Ma semo diventadi mati - Foto di Moreno Sirri

Ma semo diventadi mati – Foto di Moreno Sirri

Condividi

You may also like...

Almanacco News