La casa più stretta di Trieste

Nella parte alta della via Enrico Toti, alla confluenza con via del Bosco, si incontra una singolare costruzione angolare inusitatamente stretta. Una casa di comune abitazione di circa cent’anni, senza fama e senza storia, ma probabilmente unica nel suo stravagante genere: si tratta della casa più stretta della città! Un particolare curioso: la parte più angusta ospitava fino a qualche anno fa, nonostante le dimensioni lillipuziane, un laboratorio di calzolaio.
La piccola bottega era situata a livello stradale ed era dotata di una specie di minuscolo soppalco (la camera da letto del calzolaio) al quale si accedeva mediante una scala a pioli. Il locale era talmente stretto che per posizionare la scala il povero calzolaio doveva, ogni volta, spostare il suo deschetto.
Un’altra nota bizzarra. Le scarpe – riparate o da riparare – mancando spazi di servizio venivano appese, con delle funicelle alle pareti e al soffitto.
Un imprenditore serio, tuttavia: come tutti i calzolai il nostro personaggio, rimasto anonimo, chiudeva rigorosamente bottega tutti i lunedì.

Euroland, il bazar tutto triestino! Segui la pagina facebook e metti un like, per non perdere le offerte e le news!

Almanacco News

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *