Il Coro Polifonico di Ruda porta il progetto “Riflessi sonori” al Festival Internazionale di Musica

Il pluripremiato Coro Polifonico di Ruda, diretto da Fabiana Noro, si esibisce martedì 19 luglio, alle 21, nel Duomo di Santo Stefano Protomartire di Caorle, con il progetto “Riflessi Sonori”. Il concerto si svolge in”Aspettando il Festival” che anticipa il Festival Internazionale di Musica di Portogruaro.
A fianco del coro Ferdinando Mussutto al pianoforte; Antonio Merici al violoncello; Gabriele Rampogna alle percussioni. Ingresso libero

Polifonico di Ruda
Polifonico di Ruda – credit Pathos multimedia Ruzzier

Il Coro Polifonico di Ruda, diretto da Fabiana Noro è atteso a Caorle, martedì 19 luglio, alle 21 nel Duomo di Santo Stefano Protomartire (ingresso libero) per il Festival Internazionale di Musica di Portogruaro (all’interno della rassegna “Aspettando il Festival”, che anticipa sul territorio il Festival Internazionale di Musica di Portogruaro, 40ª edizione). A fianco del coro Ferdinando Mussutto al pianoforte, Antonio Merici al violoncello e Gabriele Rampogna alle percussioni.
Il Coro Polifonico di Ruda, costituitosi negli anni Venti del Novecento e rifondato nel 1945, tiene concerti in tutto il mondo: nelle Americhe, in molti Paesi d’ e in tutta Europa. Ha partecipato a oltre 50 concorsi corali regionali, nazionali ed internazionali, vincendo 25 primi premi tra cui Arezzo, Gorizia, Tallinn, Linz, Malaga, Vienna, Graz e molti altri per i repertori del folclore, della polifonia e del canto gregoriano (dopo queste esperienze la Tico-Film di Roma ha dedicato al coro una docu-fiction, trasmessa da molti network televisivi europei). Il Coro collabora con le principali orchestre italiane e del Friuli-Venezia Giulia anche per produzioni esclusive, partecipa ai principali Festival europei (Kanal, Riva del Garda, Festival di Musica Sacra di Trento, …) e registra per la RAI e per altre emittenti nazionali ed estere. Ha all’attivo quindici cd pubblicati da Bongiovanni e altre etichette nazionali.
Per la casa editrice Pizzicato di Udine ha pubblicato diverse monografie sui più importanti autori friulani del Settecento e dell’Ottocento e sta completando la collana “Organi e organarie nel Friuli Venezia Giulia” che ha come obiettivo la catalogazione di tutti gli organi esistenti nel Friuli Venezia Giulia. Riconosciuto dalla regione Friuli-Venezia Giulia “ente di particolare rilevanza artistico-musicale”, il Coro Polifonico di Ruda propone programmi molto curati ed esclusivi, spesso di rara esecuzione, frutto di attente ricerche d’archivio, per le quali collabora con uno staff di apprezzati docenti del Conservatorio “Jacopo Tomadini” e dell’Università di Udine.

Il Coro Polifonico di Ruda propone un repertorio composito e articolato e tutti i brani sono concepiti e trascritti appositamente per la compagine friulana. Riflessi sonori è il titolo del concerto, che restituisce il fil rouge del Festival (Specchi) attraverso contrasti e riverberi di atmosfere e di stile. Le evocazioni spirituali di Expergisci di Kentaro Sato e Lux Aurumque di Eric Whitacre sono affiancate all’estrema concretezza narrativa di Beautiful that way dalla colonna sonora de La vita è bella di Nicola Piovani e di Madonie da Canti rocciosi di Giovanni Sollima.
Ancora un contrasto voluto è quello tra la sonorità vocale del coro e l’intermezzo tutto strumentale dell’Elegia di Faurè per violoncello e pianoforte op. 24. E ancora uno specchio “al contrario” è quello che riflette gli opposti della preghiera sacra (Salmo 23 Gott ist mein Hirt di Schubert e Ubi di Manolo da Rold) e di una “preghiera laica” come la Suite for Vajont di Remo Anzovino. E poi: l’accostamento tra il passato – con i già citati Faurè e Schubert, ma anche con il Cherubic Hymn di Botrniansky (1751-1825) – e il presente, con l’omaggio a Vangelis, recentemente scomparso, e il suo 1492: Conquest of paradise.

“Aspettando il Festival” è la serie di concerti che anticipa la 40ª edizione del Festival Internazionale di Musica di Portogruaro, organizzata dalla Fondazione Musicale Santa Cecilia, che si svolgerà tra il 26 agosto e il 9 con la di Alessandro Taverna.

Polifonico a Roma

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...