Casino bonus senza deposito non AAMS possono ottenere nuovi giocatori e giocatori abituali.
 

GO! Borderless Opera Lab

IL PICCOLO FESTIVAL TORNA IN SCENA CON IL PROGETTO TRANSFRONTALIERO GO! BORDERLESS OPERA LAB

DUE NUOVE OPERE DA CAMERA IN PRIMA ESECUZIONE ASSOLUTA IN SENO ALLA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA GO! 2025

Giovedì 14 settembre alle 20 nella Piazza della Transalpina – Trg Evrope

GO! Borderless Opera lab

La Piazza della Transalpina – Trg Evrope, un luogo altamente simbolico che unisce le città di Gorizia e Nova Gorica, ospiterà nella serata di giovedì 14 settembre, alle ore 20.00, la prima assoluta del progetto transfrontaliero GO! Borderless Opera Lab: due nuove opere da camera che affrontano, in musica, il tema del confine e dell'identità del territorio di Gorizia e Nova Gorica.

Nel segno della cooperazione transfrontaliera – uno dei cardini del Piccolo Opera Festival –, il progetto GO! Borderless Opera Lab nasce in seno alla Capitale Europea della Cultura GO! 2025, che lo ha finanziato e inserito ufficialmente nel calendario delle attività in vista del 2025.
La GO! Borderless Opera è un dittico operistico commissionato dal Piccolo Opera Festival (sostenuto dalla Regione Autonoma Friuli – Io sono Friuli Venezia Giulia) a due giovani artisti under 35 del panorama transfrontaliero: Sara Caneva per l'Italia e Juraj Marko Žerovnik per la Slovenia. Ognuno di loro ha composto un'opera da camera ispirata ai temi della Capitale Europea della Cultura GO! 2025 e al territorio di confine, a seguito di una residenza artistica condotta tra le città di Gorizia e Nova Gorica, alla ricerca delle radici identitarie e storiche di questi luoghi. Le due opere saranno rappresentate in prima assoluta giovedì 14 settembre alle 20.00, nella Piazza Transalpina – Trg Evrope di Gorizia-Nova Gorica (in caso di maltempo, l'evento si terrà nella Sala Concerti della Scuola di Musica di Nova Gorica).

Sara Caneva – compositrice, direttrice d'orchestra e pianista, attualmente impegnata come ricercatrice presso l'Università di Birmingham – firma Radice Posizione , un'opera in tre parti che porta in scena le suggestioni raccolte dall'autrice nella città di Gorizia e, in particolare, nei luoghi più significativi che definiscono la sua storia: il confine, il fiume Isonzo e l'ex ospedale psichiatrico diretto da Franco Basaglia. L'opera raffigura una sessione di psicoterapia con una donna (Gorizia) e un dottore (Dr. Reka). Lo stile compositivo deriva da una combinazione di effetti visivi/non visivi e musicali che spesso traggono ispirazione da fonti reali (ad esempio i suoni di allarme tratti dal museo del confine del Rafut), e che si accompagnano a effetti elettronici live.
Il ruolo di Gorizia è interpretato dalla cantante mezzosoprano Giulia Diomede; accanto a lei, il basso Massimiliano Migliorin veste i panni del dottore.

Juraj Marko Žerovnik – diplomato in pianoforte e composizione all'Accademia di Musica di Zagabria e, attualmente, assistente professore all'Accademia di Musica di Pola – compone Davanti alla legge, un omaggio a Kafka e all'omonima parabola contenuta nel suo celebre romanzo Il processo, dal quale l'opera trae spunto. L'opera affronta in maniera allegorica il tema del confine, che qui assume la forma di un edificio noto con il nome di “Casa della Legge”. Protagoniste della storia sono due coppie: una coppia, interpretata da Giulia Diomede (mezzosoprano) e Manuel Sedmak (basso), rappresenta i due portieri dell'edificio; la seconda coppia, interpretata da Jure Počkaj (baritono) e Daniela Esposito (soprano), raffigura un uomo e una donna che tentano, invano, di accedere all'edificio. Una metafora efficace della difficoltà di superamento del confine.

Ad accompagnare entrambe le opere è la GO! Borderless Orchestra, una compagine che unisce musicisti italiani e sloveni, e che ha già avuto modo di esibirsi, con grande successo di pubblico, nel corso della sedicesima edizione del Piccolo Opera Festival. L'orchestra si è costituita grazie alla collaborazione del Piccolo Opera Festival con Kulturni center Lojze Bratuž, Centro sloveno per l'educazione musicale Emil Komel, Glasbeno društvo NOVA e Glasbena šola Nova Gorica. In questa occasione, l'orchestra si arricchisce inoltre di alcuni elementi provenienti da Cantus Ansambl (Zagabria). La direzione dell'orchestra è affidata alla stessa compositrice Sara Caneva.

Il libretto dell'opera è multilingue, con l'obiettivo di conservare la ricchezza identitaria del territorio di Nova Gorica e Gorizia, ed è stato sviluppato con la collaborazione e la supervisione del regista e docente Igor Pison per la parte drammaturgica, e della professoressa Metka Malčič dell'Università della Primorska per la parte linguistico-identitaria. Hanno collaborato alla realizzazione del progetto: Vanessa Codutti e Gabriele Ribis – direttore artistico del Piccolo Opera Festival –, in qualità di collaboratori alla messa in scena; la costumista Ilaria Papis; la truccatrice Cecilia Carbonelli e Salvatore Angileri, in qualità di direttore di produzione.

Il progetto partecipa anche al bando EFFEA (European Festivals Fund for Emerging Artists) e gode della prestigiosa collaborazione dei partner Music Biennale Zagreb – MBZ e Festival Imago Sloveniae (che partecipa anche come co-produttore dello spettacolo). Insieme ai due importanti partner internazionali, il Piccolo Opera Festival ha ottenuto nel 2023 la “EFFE LABEL”, un riconoscimento che certifica la qualità a livello europeo per l'eccellenza nel campo delle arti, del coinvolgimento della comunità, e l'attitudine internazionale.

Il concerto GO! Borderless Opera Lab chiude l'edizione 2023 del Piccolo Opera Festival, che gode del sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Io sono Friuli Venezia Giulia ed è insignito della EFFE Label 2022-2023.
L'evento è realizzato in collaborazione con: la Capitale Europea della Cultura GO! 2025 Nova Gorica – Gorizia, EFFEA (European Festivals Fund for Emerging Artists), Music Biennale Zagreb – MBZ, Festival Imago Sloveniae, Kulturni center Lojze Bratuž, Centro sloveno per l'educazione musicale Emil Komel, Glasbeno društvo NOVA, Glasbena šola Nova Gorica, Hrvatsko Društvo Skladatelja – HDS, Comune di Gorizia, Mestna Občina Nova Gorica.

INFORMAZIONI

L'evento è gratuito e a ingresso libero.
Per informazioni, consultare il sito: www.piccolofestival.org
In caso di maltempo, l'evento si terrà nella Sala Concerti della Scuola di Musica di Nova Gorica.


Leggi anche » Presentata la 16ma edizione del Piccolo Opera Festival – Il Festival transfrontaliero

Condividi
Per poter migliorare e aggiungere contenuti di qualità riguardanti la nostra amata Trieste, puoi effettuare una donazione, anche minima, tramite Paypal. Ci sarà di grande aiuto, grazie!

You may also like...

Almanacco News