Cantine aperte 2020, ottimo successo – Parovel unico partecipante triestino

Si è svolta sabato 30 e domenica 31 maggio la 28° edizione di : due giornate di scoperta della viticoltura regionale con una formula inedita che ha saputo coniugare incontri virtuali sui social e reali nelle aziende agricole locali.
L’accoglienza in cantina e nei vigneti quest’anno è stata caratterizzata da piccoli gruppi di enoappassionati che hanno prenotato le loro visite, dimostrando grande attenzione e responsabilità al particolare momento che stiamo vivendo.

“È l’enoappassionato di qualità quello che ha scelto Cantine aperte insieme, curioso e pronto a conoscere il nostro territorio e la nostra cultura vitivinicola anche attraverso le pagine social delle aziende aderenti”, sottolinea la presidente del Movimento Fvg, Elda Felluga.
“Siamo felici e soddisfatti del risultato ottenuto: buone le presenze reali nelle cantine, le Cene con il vignaiolo sono state molto richieste anche quest’anno dimostrando la forza di questo format, massima espressione dell’abbinamento cibo-. Un ottimo segnale in vista delle prossime iniziative del Movimento turismo del Fvg, come Vigneti aperti – prevista per il periodo estivo – evento durante il quale saranno privilegiati incontri e momenti conviviali, sempre nel segno della sicurezza, nei bellissimi vigneti della nostra regione: un’occasione per tutti gli italiani di conoscere e apprezzare le nostre poliedriche eccellenze enogastronomiche.


L’azienda unico partecipante triestino
Zona vitivinicola: Carso (DOC)
Anno di fondazione: 1970
Winemaker: Euro Parovel
Vitigni: Malvasia istriana, Terrano, Refosco d’Istria, Vitovska, Semillon, Glera, Moscato giallo, Extra vergine d’oliva TERGESTE DOP
Ettari vitati: 13
La nascita dell’azienda agricola Parovel risale alla metà dell’800 con il trisavolo Pietro Parovel che, già allora, inviava piccole quantità di vino e olio di oliva nella capitale dell’Impero austro-ungarico. Negli anni ’70 i Parovel hanno impresso una notevole accelerazione all’indirizzo dell’azienda e dal 1996 controllano direttamente nel proprio frantoio oleario anche la spremitura dell’olio extra vergine di oliva della varietà autoctona triestina selezione Bianchera-Belica.
Come arrivare: ad Aquilinia, dopo il semaforo svoltare a sinistra per Capodistria-Rabuiese; dopo il tunnel seguire per la Slovenia; procedere dopo la Zona Industriale delle Noghere per Trieste-Noghere-Caresana; alla fine del rettilineo salire in paese.
Loc. Bagnoli della Rosandra, 624
San Dorligo Della Valle (TS)
Tel. 040227050
info@parovel.com
www.parovel.com

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...