Casino bonus senza deposito non AAMS possono ottenere nuovi giocatori e giocatori abituali.
 

Arte: prorogata la mostra di Zimoun a Villa Manin

PROROGATA FINO AL 7 APRILE 2024 LA MOSTRA A VILLA MANIN DELL'ARTISTA ZIMOUN. SPERIMENTATORE, VISIONARIO ARTISTA VISIVO, CREATORE DI SUONI E DI INSTALLAZIONI IMMERSIVE. UNA MOSTRA IN CUI IL PRESENTE DIALOGA CON LE ARCHITETTURE DEL PASSATO

PUBBLICATO IL CATALOGO REALIZZATO CON LE IMMAGINI DELLE INSTALLAZIONI REALIZZATE NEL CONTESTO DELLA VILLA

Passariano, Udine – Continua a richiamare la mostra dell'artista Zimoun organizzata dall'Erpac a Villa Manin. Per questo la chiusura, inizialmente prevista per il 17 marzo, è stata prorogata a dopo il periodo pasquale e fino al 7 aprile.

Zimoun - Ritratto

Zimoun – Ritratto

Sperimentatore, visionario, creatore di suoni, l'artista svizzero Zimoun (Berna, 1977) è autore di installazioni visive e sonore dal fascino ipnotico.
Realizzate con materiali semplici come scatole di cartone, sacchetti, aste metalliche o di legno, le installazioni dell'artista appaiono come organismi viventi che ci incantano tanto per la dinamica dei movimenti che per i suoni che producono.

L'esposizione, a cura di Guido Comis, direttore di Villa Manin, è realizzata dall'Ente regionale per il patrimonio culturale che gestisce la villa ed è sostenuta dalla Fondazione svizzera per la cultura Pro Helvetia. La mostra si è avvalsa anche del fondamentale contributo degli studenti dell' ISIA Roma Design di Pordenone, con cui Erpac ha sottoscritto un protocollo di collaborazione.
Il percorso si sviluppa attraverso nove grandi installazioni che occupano altrettante sale della villa.
Le installazioni di Zimoun sono allo stesso tempo opere cinetiche e grandi strumenti sonori. Ognuna delle creazioni dell'artista si compone di elementi modulari che, azionati da motori elettrici, producono suoni o ritmi ricorrenti. Le installazioni così realizzate sono in bilico fra creazione naturale e invenzione dell'ingegno, fra studio e caso, fra geometria e astrazione. Le opere appaiono quasi come affascinanti creature naturali tanto che chi le osserva è indotto a cercare il principio logico che ne governa il funzionamento come si trovasse di fronte a un nuovo fenomeno della natura. In quanto strumenti sonori le opere generano ognuna, senza l'intervento dell'uomo, rumori o ritmi distintivi che siamo indotti, così come i loro movimenti, ad associare a un fenomeno naturale.
In occasione della mostra è stato realizzato un catalogo (SagepEditori , 22€) con fotografie delle installazioni scattate nel contesto di Villa Manin.

Zimoun mostra

Zimoun è nato a Berna, dove vive e lavora, nel 1977. La sua ricerca visiva si sviluppa a partire dalla musica elettronica e dalla sperimentazione sonora che lo conduce alla creazione di macchine che generano ritmi e rumori.
La sua opera è stata presentata in tutto il mondo. Fra le sue recenti mostre personali quelle tenute al Museum Haus Konstruktiv di Zurigo (2021), alla Collection Lambert, Avignone (2020) al Museo de arte contemporáneo di Santiago del Cile (2019), alla NYUAD Arts Gallery di Abu Dhabi (2019).

Orari
da martedì a domenica 10.00 – 19.00 – il lunedì chiuso

Biglietto di ingresso Villa Manin:
Intero € 8,00
Ridotto € 5,00: per chi ha 65 anni compiuti (con documento); ragazzi da 12 a 18 anni non compiuti; studenti fino a 26 anni non compiuti (con documento); diversamente abili
Ridotto € 4,00 per gruppi


fino a 12 anni non compiuti; accompagnatori di gruppi (uno ogni gruppo); insegnanti in visita con alunni/ studenti (due ogni gruppo); un accompagnatore per disabile; tesserati ICOM; giornalisti con regolare tessera dell'Ordine Nazionale.
La biglietteria chiude mezz'ora prima.

Informazioni: T +39 0432 821211 – info@villamanin.itwww.villamanin.it

Condividi
Per poter migliorare e aggiungere contenuti di qualità riguardanti la nostra amata Trieste, puoi effettuare una donazione, anche minima, tramite Paypal. Ci sarà di grande aiuto, grazie!

You may also like...

Almanacco News