Trieste, in arrivo caldo esagerato, ma le “sariandole barcolane” gongolano

Settimana molto calda, come ogni fine luglio che si rispetti. E quest’anno niente eccezioni, anzi: un picco di africano sta raggiungendo anche le nostre latitudini. Vero è, che negli ultimi anni la parola “eccezionale” è diventata talmente inflazionata da aver perso di significato. Ecco arrivare, allora, sornione come sempre, l’anticiclone africano che da un decennio si diverte a spodestare quello più mite delle Azzorre. in crescendo, compresa l’afa, fino a quando non si sa. Ma di certo fino ai primi di agosto la situazione è destinata a rimanere pressoché uguale, nell’attesa di un acquazzone rinfrescante e rigenerante.

Ma a che si dice?

Le lucertole o meglio, le “” barcolane gongolano ed esultano come sempre, abituate a crogiolarsi nelle temperature estreme, incuranti degli effetti secondari tipo la desquamazione della pelle, l’azzeramento salivale e un principio di ustione mitigato dalle creme nutritive. Stessa situazione al “” o Bagno , dove le bagnanti si confondono ormai con i sassi (per staticità e temperatura, non certo per colore).


Brenzo Brotolo

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *