Recrudescenza degli assalti ai bancomat in regione

Quattro ai colpi messi a segno questa notte tra le 2 e le 4 da una banda di malviventi, o forse da due bande distinte, che hanno preso di mira due istituti bancari e due postamat di Poste Italiane tra la provincia di Udine, quella di Pordenone e il vicino paese di Portogruaro, in Veneto.

A Percoto di Pavia di Udine pare il primo colpo. Intorno alle 2 le famiglie che vivono in zona hanno sentito un forte botto e hanno pensato a un incidente. Sono scese in strada per cercare di dare soccorso e si sono visti davanti un gruppo di malviventi con il volto travisato e attrezzatura da scasso.

La banda aveva tentato di far esplodere lo sportello dell’istituto bancario Ter. Poi la fuga a tutto gas. Sulle loro tracce ci sono i Carabinieri della Compagnia di Palmanova e della Stazione di Pavia di Udine. (Foto Fabio Di Bernardo)

Da Percoto, probabilmente lo stesso gruppo si è spostato a Mortegliano dove ha preso di mira la banca Crédit Agricole. Anche qui un forte botto udito in tutto il paese. Pare che il colpo non sia andato a vuoto anche se i danni sono stati notevoli per lo sportello. Pure in questo caso i cittadini hanno notato una berlina scura, probabilmente una Bmw, fuggire a tutto gas. Sul posto anche a personale della Polizia di Stato della Questura di Udine, in entrambi i casi.

Maron di Brugnera – Poco prima delle 3 di oggi un’esplosione, poi, in provincia di Pordenone. A essere preso di mira in questo caso è stato lo sportello automatico dell’ufficio postale di Maron di Brugnera che sorge in via Santarossa. Identica la modalità di azione. Sul posto i Carabinieri della Radiomobile della Compagnia di Sacile. Danni per 20mila euro. (foto notte).

Quarto colpo, infine, intorno alle 4 a Summaga di Portogruaro, nel vicino Veneto. Anche in questo caso i malviventi hanno preso di mira uno sportello automatico Atm dell’ufficio postale.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...