Casino bonus senza deposito non AAMS possono ottenere nuovi giocatori e giocatori abituali.
 

La peste suina africana sta arrivando in FVG, allarme della Confagricoltura

Confagricoltura Fvg: la Psa – peste suina africana – è già nei suini e, ora, il contagio ha raggiunto anche la vicina

Grande preoccupazione tra i suinicoltori regionali, dice Pontello. Alzare il livello di guardia

La Psa (Peste suina africana) sta correndo indisturbata in lungo e in largo, lungo la Penisola, da Sud a Nord. Sono 1.001 al 14 luglio 2023, in base al Bollettino epidemiologico del Ministero della Salute, i casi accertati di Psa nei cinghiali e otto le regioni in cui il virus è arrivato: dalla Liguria e dal Piemonte (7 gennaio 2022) si è spostato in Lazio, Campania, in Basilicata e in Calabria e, di recente, in Lombardia (in Sardegna è presente dal 1978). In Germania è arrivata nel 2020 e, ancor prima, in e Slovacchia.

Il virus si sposta così velocemente che ha cominciato ad accerchiare la zona più vocata della suinicoltura italiana, il cuore della Pianura Padana, e considerando la velocità dei suoi spostamenti la tensione sta salendo assieme alla preoccupazione di tutta la filiera dei suini. Tanto più che in Lombardia la malattia è stata notificata nel cinghiale il 20 giugno 2023, nel di Bagnaria, in provincia di Pavia (20 giugno 2023). Successivamente è stato accertato anche un secondo caso, sempre nella stessa provincia. E, tra la Lombardia e il Friuli VG c'è di mezzo solo il … Ma i veicoli, le merci e le persone si spostano…

«I tempi dell' e della , a quanto pare, non sono quelli della politica – dice un preoccupato David Pontello, responsabile della Sezione zootecnica di Confagricoltura Fvg – A Nuoro, Reggio Calabria e Roma, dopo parecchie centinaia di cinghiali, la Psa – peste suina africana – ha già contagiato anche alcuni suini. Sono state messe in campo una serie di misure di contrasto che, evidentemente, non stanno funzionando in maniera efficace per bloccare il galoppo del virus. Con tutta l'ansia del caso – conclude Pontello – chiediamo agli Amministratori pubblici di alzare il livello di guardia a tutela di un comparto, la suinicoltura, che partecipa per l'8,5 per cento al Pil agricolo regionale e vale circa 70 milioni di euro».

Nella sola filiera del prosciutto di San Daniele Dop sono coinvolti 150 allevamenti del Friuli VG. Il valore alla produzione della Dop supera i 300 milioni di euro.

cinghiali peste suina africana

Condividi

You may also like...

Almanacco News