Casino bonus senza deposito non AAMS possono ottenere nuovi giocatori e giocatori abituali.
 

A Trieste inaugurazione mostra “OLTREMARE” di Giuseppe Ponzio

– INAUGURAZIONE MOSTRA
“OLTREMARE” di Giuseppe Ponzio.
Opere 2000-2017
a cura di Laura Turco Liveri

Giuseppe Ponzio Oltremare Trieste

Sabato 3 febbraio 2024 dalle ore 17.00 alle 20.00 presso la EContemporary di via Crispi, 28 a Trieste si inaugurerà la mostra personale dell'artista romano Giuseppe Ponzio a cura della storica dell'arte Laura Turco Liveri.

Un'esposizione che è frutto della collaborazione della galleria con l'archivio Giuseppe Ponzio e che porterà all'attenzione del pubblico un'ampia raccolta di circa 20 opere di medio e grande formato, illustrative dell'articolato percorso stilistico dell'artista che, partito dai grafemi delle antiche scritture, declina segno e campiture di colore alternando spessore materico e gradazioni tonali, fino ad arrivare ad un distillato di segni e colori puri che si estrinsecano anche in costruzioni tridimensionali.

In omaggio alla città di Trieste, si è scelto il titolo Oltremare a significare la peculiarità delle città di per la crescita culturale che gli scambi commerciali, e non, favoriscono.

La curatrice scrive: “il concetto di “limite-confine”, come egli stesso definisce il proprio lavoro nel 2017, ne ha caratterizzato come un filo continuo la ricerca “non tradizionale”, sia nella realizzazione materiale che nella personale riflessione filosofica.
Una riflessione che arriva alla conformazione di una circolarità della percezione dell'opera: l'osservatore viene guidato dalla sua stessa curiosità ad indagare ancora più a fondo all'interno dell'opera stessa e soprattutto ‘dietro' le varie parti che la compongono, nell'alternarsi di vuoti e di ‘oggetti', di superfici specchianti e scritture indecifrabili – a inchiostro, a grafite, incise sul colore o su foglia d'argento – oltre la realtà convenzionale, oltre l'apparenza. La scrittura gestuale, svincolata da qualsiasi significante, si raccoglie in segno libero, in “neoscrittura”, e diviene ritmo e tessitura di superfici autoreferenziali, a volte dipanata su rotoli o pagine rigide bloccate in una sospensione infinita: contenuto stesso dell'opera, apre un dialogo con tutti gli elementi costruttivi e materiali della composizione.
[…] La nostra tradizionale, occidentale necessità di razionalizzare in nessi logici e di racchiudere contenuto e forma in una griglia riconoscibile e ascrivibile alle nostre precedenti esperienze, viene scardinata partendo da presupposti assolutamente differenti, e dove è importante il fare, l'esperienza personale dell'opera nell'opera, la pratica dell'arte insomma, vero e proprio comportamento che pone l'artista e l'opera sul medesimo piano di confronto.”

La mostra sarà visitabile sino al 23 marzo.

EContemporary
(Elena Cantori Contemporary)
Via Crispi, 28 – Trieste
www.elenacantori.com
orario: dal giovedì al sabato dalle 17.00 alle 20.00 gli altri giorni su appuntamento


Leggi anche » Nasce un portale dedicato ai dialetti e alla lingue minoritarie


Condividi
Per poter migliorare e aggiungere contenuti di qualità riguardanti la nostra amata Trieste, puoi effettuare una donazione, anche minima, tramite Paypal. Ci sarà di grande aiuto, grazie!

You may also like...

Almanacco News