Venerdì 14 agosto: Le lacrime di San Lorenzo

Chi non lo sa, che nella notte di , ma anche nei giorni che la precedono e la seguono, il cielo stellato sa regalare uno degli spettacoli più belli dell’anno?

Ma forse non tutti sanno che all’origine di questo sciame di meteore che la Terra attraversa ogni anno tra fine luglio e fine agosto nella sua rivoluzione attorno al Sole, c’è un’unica stella cometa, la Swift-Tuttle, e che il nome con cui sono conosciute, Perseidi, deriva dal fatto che tutte sembrano provenire da un unico punto collocato nella costellazione di Perseo.

Una semplice nell’area di adatta a tutti, tra pineta, boscaglia e prati sfalciati, ci condurrà in un punto perfetto per l’ di uno degli eventi astronomici più noti e più emozionanti dell’anno: in compagnia di una guida naturalistica e di un esperto astronomo, potremo osservare le Persiadi comodamente distesi su di un prato, lontano dalla luce artificiale; ripercorreremo la storia delle osservazioni delle , scopriremo che ne pensavano gli antichi e tante curiosità sulle “lacrime di San Lorenzo”, da dove viene l’usanza di esprimere un desiderio quando se ne vede una, in quale punto del cielo soffermarsi per riuscire a vederne di più, come le vedono gli astronauti dallo spazio e tante altri aneddoti che ci terranno compagnia durante una serata davvero speciale.

La passeggiata è gratuita grazie al sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia ma è necessaria la prenotazione, chiamando lo 040 224147 interno 3 (lun-ven: 10-13) o inviando una mail a info@riservamarinamiramare.it
Attenzione: posti limitati!

È consigliato portare una torcia per il rientro e un cuscino o un plaid per distendersi.


Foto di Jacek Halicki – Opera propria, CC BY-SA 4.0,

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...

Lascia un commento