Trieste si ripopola di turisti

Dopo l’epidemia di coronavirus, il si è completamente arrestato negli ultimi mesi, ma dopo la fine delle misure restrittive, gli alloggi a Trieste hanno iniziato a registrare alcuni pernottamenti. I numeri sono lontani anni luce da quelli registrati dagli operatori turistici nello stesso periodo dell’anno scorso. Circa il 60 percento degli hotel di Trieste è aperto in questi giorni, occupando solo un quarto della capacità ricettiva. E se i stranieri, in particolare austriaci e tedeschi, hanno prevalso l’anno scorso, Trieste ha visto soprattutto italiani negli ultimi giorni.

Questo ci è stato confermato dal presidente della Federazione Federale di Trieste, Guerrino Lanci, che non può essere soddisfatto del corso della stagione turistica. Sebbene sia felice che gli albergatori di Trieste abbiano ricominciato a vedere gli ospiti, l’occupazione delle camere è ancora al di sotto della media e i loro prezzi sono al di sotto della media, poiché molti albergatori vista l’emergenza sono stati costretti ad abbassare i prezzi. “Naturalmente, questa non è la migliore soluzione alla crisi in cui si è trovato il settore turistico. I nostri costi sono rimasti invariati o addirittura aumentati. Ci mancano moltissimo gli ospiti stranieri. Fortunatamente, gli austriaci hanno ricominciato a venire a Trieste, ma non abbiamo ancora visto i tedeschi “, ha detto l’albergatore Lanci, descrivendo i gravi problemi del turismo, che è probabilmente una delle attività economiche più colpite a causa dell’epidemia.

Che qualcosa abbia iniziato a muoversi, tuttavia, è stato confermato da PromoTursimo FVG.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *