Trieste, scoppia il caso “Bar al Foro”, intervista di “La vita in diretta” sospesa bruscamente

Bar al Foro Trieste Fabio Martini

Protesta eclatante di , esercente del “ al Foro” di a Trieste. Dopo l’apertura di questi giorni, in piena sfida alle disposizioni governative, si è innescato un notevole interesse della stampa. Anche la “Vita in diretta”, popolare trasmissione , ha voluto intervistare il ristoratore ribelle, ma non sono mancati i colpi di scena.

Multe e verbali di chiusura ma il bar continua a restare aperto
«Perché non indossa la mascherina?», ha chiesto Matano all’inviato. In studio è calato il gelo. Quando l’inviato ha spiegato che il ristoratore, Fabio Martini, titolare del di Trieste, si era rifiutato di indossarla, Matano ha chiesto di chiudere il collegamento. Ne è nato un battibecco con l’uomo: «Abbiamo dei protocolli precisi da rispettare e la mascherina va indossata per legge, è una questione di sicurezza sia sua che del nostro inviato, mi dispiace», ha detto il conduttore. «Mi censurate? I ristoratori ringraziano», è stata la risposta del ristoratore che ha anche aggiunto: «Quando la scienza avrà dimostrato l’utilità della mascherina allora… «Non accetto polemiche», lo ha interrotto Matano chiudendo il collegamento.

Poco dopo le 18, orario di chiusura dei locali, nel bar Al Foro è arrivata una pattuglia della polizia, l’ennesima, che ha controllato i documenti dei clienti presenti nell’esercizio commerciale, in un’atmosfera nervosa.


corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...