Trieste, scatta nuova ordinanza: divieto di detenzione bevande in contenitori di vetro

contingibile ed urgente (ai sensi dell’art. 50 comma 5 del D.Lgs. 267/2000 )

di detenzione bevande in contenitori di e di bevande alcoliche in qualunque contenitore, al fine di evitare episodi di assembramento, a scopo di prevenzione dal contagio da COVID-19.

A partire dalle ore 00:00 di sabato 1 agosto a tutto il 15 ottobre 2020:
Non consentito: Dalle ore 22.00 alle ore 05.00 non sarà consentito detenere e consumare, bevande di qualsiasi genere in o contenitori di vetro, nonché alcolici (bevande con titolo alcolometrico superiore a 1,2 gradi) in qualunque tipo di contenitore, su area pubblica o privata ad uso pubblico Consentito: La consegna a domicilio limitatamente al trasporto. La somministrazione, da parte degli esercenti pubblici esercizi di bevande a favore di clienti che usufruiscono dell’eventuale posteggio esterno dei rispettivi esercizi nel rispetto degli orari e prescrizioni previsti dal Regolamento per la convivenza tra le funzioni residenziali e le attività di esercizio pubblico e svago nelle aree private, pubbliche e demaniali.

Le prescrizioni si applicheranno nell’area perimetrata dalle seguenti vie e piazze: Largo Città di Santos, piazza della Libertà, via Pauliana, via Udine, via S. Martiri, piazza Dalmazia, via Fabio Severo, via Papiniano, via Coroneo, via Rismondo, via Rossetti, via Pascoli, piazza Garibaldi, via del Bosco, piazza Vico, via Bramante, via San Giusto, via San Michele, via Cavana, via SS. Martiri, largo Papa Giovanni, via dell’Università, salita Promontorio, via Lazzaretto Vecchio, via Economo, via di Campo Marzio, Largo Chino Alessi, via Giulio Cesare – comprensiva dell’area di parcheggio antistante lo stabilimento balneare la Lanterna – e le Rive, da via Giulio Cesare a piazza della Libertà; nonché viale Miramare, nel tratto compreso da via Almerigo Grilz fino all’ingresso del Castello di Miramare comprensivo della via Grilz stessa e dei tratti pedonali, banchine lungomare, stabilimenti balneari ed aree verdi; la suddetta area va estesa anche alla Riva Traiana sino all’ingresso del Porto Nuovo.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *