Trieste, lavoratori provenienti da zone balcaniche a rischio: bomba innescata

“Serve subito intervenire per i molti che vanno e vengono dalla nostra Regione, anche rientrando da ”. Lo afferma il segretario regionale Pd Fvg Cristiano Shaurli, sulla base dei dati snocciolati giornalmente. “Le categorie economiche lo sanno bene e ci ricordano ogni giorno che non possiamo permetterci un altro lockdown”.

“La stragrande maggioranza dei casi che la Regione definisce di ‘importazione’ – spiega Shaurli – sono persone che arrivano dall’Est Europa e dai per lavorare in Friuli Venezia Giulia con contratti e permessi regolari e quindi serve subito una sanità territoriale in grado di intercettare e controllare questi flussi regolari e spesso residenti in regione, serve coinvolgere sindaci, medici di base e ambiti socio-assistenziali che conoscono il territorio, servono tamponi e risposte immediate da parte della sanità”.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...

Lascia un commento