Trieste Animal Day, concerto nel Bosco Bazzoni di Basovizza

In occasione della 14° Giornata Mondiale per la salvaguardia del Creato, in data 1 settembre, ore 18:30, al di , l’associazione , Trieste Animal Day, presenta un nuovo “Musica in bosco” nell’ambito dell’evento “Natura è Musica”. Protagoniste saranno le suggestive arpe delle concertiste Emma Castellano e Beatrice Ravazzolo, provenienti dell’accademia Santa Cecilia di Portogruaro, che con le melodie e armonie delle loro arpe suonate magistralmente colmeranno di fonemi la selva.

Assieme alla arpiste, sarà presente l’encomiabile attrice Giulia Diomede che, come voce recitante, leggerà alcuni passi espressamente scelti per l’occasione.

Durante il concerto verranno eseguiti i brani:

M. Albeniz (1755 – 1831), Sonata
M. Tournier (1879 – 1951), Jazz band
T. O’ Carolan (1670-1738), Concerto
Tradizionali irlandesi, Andro Brian Boru March
A. R. Ortiz (1946), Habanera gris Tradizionali sudamericani, CuecaEl trote tarapaqueño
B. Andrès (1941), Duke
G. F. Händel (1685-1759), Passacaglia

E potremo ascoltare le seguenti letture:

Il Cantico delle Creature, San Francesco d’Assisi
Metamorfosi – libro primo, Ovidio
“Sai che gli alberi parlano?”, Tatanga Mani
“Gli anziani Dakota”, Luther Standing Bear, Orso in Piedi, Lakora – tratto da: “Il Grande Spirito parla al nostro cuore”
“Leggende degli Indiani d’America”, Jaca Book
“49 canti degli Indiani d’America”, Navajo

L’evento sarà a titolo completamente gratuito, totalmente plastic free e non verrà assolutamente alterato nessun bene naturale del bosco, (consigliamo di portare dei teli).

L’associazione si prepara all’evento proiettandosi​ già verso il futuro. Infatti questo concerto vuole essere il primo di una rassegna da sviluppare nel corso del 2020 con altri tre concerti. Le prime idee stanno già prendendo forma e si pensa la Giornata Mondiale degli oceani, l’8 di giugno, con una cornice altamente suggestiva sul mare.

L’iniziativa si muove anche su un altro binario, ovvero quello di ESOF 2020. Grazie ad ESOF la Scienza a 360 gradi avrà i riflettori puntati addosso, fatto che unito ad uno sforzo organizzativo straordinario da parte dell’associazione, potrebbe tradursi in un opera di divulgazione e sensibilizzazione importante della città e non solo.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...