Tradizione e modernità a Trieste: il caso esemplare delle carte triestine

La tradizione folkloristica triestina è molto forte e radicata, complice anche la vicenda storica della città e la collocazione in un territorio complesso, ricco di spunti del passato molto forti ancora oggi. Uno dei tratti più peculiari dal punto di vista delle usanze triestine è senza dubbio quello legato all’intrattenimento, e in particolare ai di carte.

IMAGE SOURCE: Unsplash.com

Trieste e il legame con il mondo delle carte da : dalla tradizione al digitale

L’Italia ha una nutrita storia di giochi e folklore, tanto è vero che il settore ludico è caratterizzato da varie tradizioni regionali che nei secoli si sono imposte e continuano ad essere un punto di riferimento ovunque sul territorio nazionale (e, in alcuni casi, anche internazionale), e Trieste non è da meno. Giocare a carte è da sempre un momento sociale di riunione, compagnia, divertimento, nonché l’occasione per stare insieme dopo pranzo o dopo cena, o durante i lunghi pomeriggi estivi di vacanza: nel tempo i giochi si sono tramandati e trasformati, ma l’interesse verso questo genere di attività non è mai calato. Ancora oggi, infatti, i giochi di carte sono un’attività molto amata, tanto da essere sbarcati anche online, grazie a piattaforme come Betway Casinò, che non solo mettono a disposizione dei giocatori i giochi più famosi della tradizione come blackjack e baccarat, ma anche guide utili per imparare a conoscere regole e particolarità di ognuno di essi. I giochi più famosi, come quelli giocati nei casinò, hanno la particolarità di impiegare molto spesso mazzi di carte con i semi francesi, ma quella di giocare a carte è un’usanza che vede le sue origini perse nel tempo e che si presenta con tratti molto forti e giochi tipici in base al territorio di provenienza. Nel caso dell’Italia, infatti, la tradizione del gioco è corredata da mazzi di carte specifici come quelli molto noti delle carte piacentine o napoletane, ma anche da varianti meno diffuse come quelle bresciane, trentine e, appunto, triestine. E sono proprio le carte triestine a rappresentare un baluardo di autenticità e legame con la tradizione, pur essendo acquistabili online anche su Amazon, oltre ad essere molto particolari rispetto alle carte dei mazzi diffusi nel resto d’Italia.

Il mazzo di carte triestine e le sue particolarità, tra assi “parlanti” e la

Questa tipologia di carte, infatti, si presenta apparentemente molto simile ai mazzi più utilizzati nel territorio italiano più a Nord, come quelli di carte trevigiane, delle quali sono dirette discendenti: i mazzi sono composti da 40 carte, con le figure a due teste, i numeri dal 2 al 7 e le figure di fante, cavallo e re con indicati i numeri 11, 12 e 13. La caratteristica che le rende uniche, però, è la presenza davvero peculiare di frasi riportate esclusivamente sugli assi: per l’asso di denari il motto “non val saper chi ha fortuna contra”, per quello di bastoni “molte volte le giuocate van finire a bastonate”, per l’asso di spade “il giuoco della spada a molti non aggrada” e infine, per l’asso di coppe, la frase “una coppa di buon vin fa coraggio fa morbin”. Questi motti si riferiscono scherzosamente alle dinamiche di gioco, alludendo a una saggezza popolare ancora viva e presente in chiunque si trovi a giocare tutt’oggi, in tempi più che contemporanei dominati dalla presenza di internet e del digitale. E non è tutto: Trieste, oltre ad avere un legame speciale con le carte dal punto di vista delle usanze, lo è anche da quello della produzione: ha sede proprio in questa città, infatti, la storica azienda Modiano, fondata nel 1868 e ancora oggi una delle più grandi produttrici di carte del territorio italiano, sia per quanto riguarda i mazzi tipici regionali più introvabili che quelli più comuni destinati alla grande distribuzione (inclusi i mazzi per i casinò ma anche altri prodotti come tarocchi, scacchiere, roulette e vari giochi di società), non solo sul territorio italiano ma anche all’estero.

IMAGE SOURCE: Unsplash.com

Trieste è ricca di storia, e tale ricchezza è corredata da numerose usanze: non solo la saporita iota e la tradizione nautica del luogo, anche le carte triestine sono alcune tracce del complesso passato di questa città, evidente anche dal punto di vista commerciale grazie alla presenza dello stabilimento di produzione Modiano, sopravvissuto a un secolo e mezzo di storia ancora intatto. 

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...