Teatro Verdi Trieste – La Bohème

Bozzetto di scena (primo e quarto quadro), di Alessandra Polimeno e Carlo Antonio De Lucia

Il Teatro Verdi di Trieste riprende l’attività di produzione con tutte le maestranze
LA BOHÈME DI PUCCINI AL TEATRO VERDI DI TRIESTE
un nuovo allestimento in coproduzione con Las Palmas de Gran Canaria

L’attività di produzione/allestimento degli spettacoli in cartellone riprende a pieno ritmo, dopo l’ultima settimana di febbraio che ha visto sospesi tutti gli spettacoli e le attività rivolte al pubblico come previsto dall’Ordinanza del Ministro della Salute e del Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, per le misure urgenti in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica. Da martedì 3 marzo quindi riprendono le prove per La Bohème e nei successivi giorni inizieranno anche le prove per gli spettacoli Pagliacci di Ruggero Leoncavallo e Pasticci a Trieste.

La Bohème di Giacomo Puccini in scena dal 13 al 21 marzo 2020, è il prossimo titolo in cartellone per la stagione lirica, popolarissimo capolavoro che vanta, nel teatro triestino, ben 20 edizioni, con artisti fra i più celebri della storia del canto lirico fra cui, per citare solo alcuni esempi, Beniamino Gigli nel 1942, Alda Noni nel 1944-45, Mirella Freni nel 1966.
Puccini con questo titolo rende esplicita la sua volontà di liberarsi dalle convenzioni operistiche sette/ottocentesche per trasformare il melodramma in qualcosa di nuovo, capace di esprimere nuove sensibilità e nuove esigenze moderne. Bohème, che racconta una storia di gioventù, di quattro ragazzi che diventano grandi, che scoprono i sentimenti, gli affetti, i dolori della vita, è considerata una partitura “cinematografica”: ogni nota è concepita come azione e movimento, cosicché il palcoscenico è costantemente vivo, come una successione di fotogrammi, con un gioco continuo di azioni che coinvolgono tutti i protagonisti in scena.

Il titolo ritorna, dopo quattro stagioni, in un nuovo allestimento del Teatro Verdi in coproduzione con Amigos Canarios de la Ópera, l’associazione culturale di Las Palmas de Gran Canaria che organizza il celebre festival d’opera dell’arcipelago spagnolo e che riproporrà l’allestimento nell’ambito dell’edizione 2020 del festival, nel mese di maggio. La regia e le luci sono di Carlo Antonio De Lucia che firma anche le scene assieme ad Alessandra Polimeno, costumi di Giulia Rivetti. Un allestimento che intende raccontare una storia: “Raccontare storie, ecco ciò che ho amato fare fin dall’inizio della mia attività registica. Non inventare storie, ma permettere che un racconto già perfettamente creato prenda vita attraverso la messa in scena teatrale. Al fine di permettere la massima aderenza alla creazione originale, ho sempre cercato di evitare sovrastrutture alla rappresentazione, o di appesantirla con una macchina scenica ingombrante o schizofrenica”, così descrive il proprio lavoro di regista, Carlo Antonio De Lucia.

Con la direzione del Maestro Christopher Franklin, americano ma esperto e apprezzato direttore dell’opera lirica italiana anche a Trieste, dove per le ultime Stagioni ha diretto Tristan und Isolde (2017) e Nabucco (2018), si esibiranno l’Orchestra e il Coro – preparato da Francesca Tosi – del Verdi di Trieste e una qualificata e giovane compagnia di canto. Interpreti principali: nel ruolo di Mimì, Marta Torbidoni, già vincitrice fra gli altri del Concorso Voci Verdiane di Busseto e reduce di una serie di importanti successi raccolti nella passata stagione in Italia e all’estero, e Filomena Fittipaldi, che ha interpretato Liù per l’inaugurazione della corrente Stagione del Verdi; nel ruolo di Musetta, Federica Vitali, che per la scorsa stagione a Trieste ha cantato Madama Butterfly, e Lavinia Bini, che debutta al Verdi di Trieste con questo ruolo già interpretato recentemente con successo ad Ancona e a Genova; nel ruolo di Rodolfo, Alessandro Scotto di Luzio, che ha iniziato giovanissimo e con crescente successo la carriera lirica e ritorna a Trieste dopo avervi interpretato La Traviata (2014), Il paese del sorriso (2014), Il Campiello (2015), e Oreste Cosimo, artista affermato in Italia dove si è esibito nei più importanti teatri, fra cui Alla Scala, ed è al suo debutto al Verdi di Trieste; nel ruolo di Marcello, Leon Kim, di origine coreana ma ora impegnato prevalentemente in Itala e che ritorna al Verdi di Trieste dopo il successo nel ruolo di Belcore in Elisir d’amore dello scorso anno, e Luca Galli che per il Verdi si è già esibito in Serva Padrona e Gianni Schicchi.

Per ulteriori informazioni e la vendita dei biglietti si può consultare il sito web del Teatro e il n. verde gratuito 800 898 868.

La Bohème
Opera lirica di Giacomo Puccini
ED. MUSICALI: E. F. KALMUS & CO., NEW YORK
A Venerdì 13 marzo 2020 20.30 – B Sabato 14 marzo 2020 20.30
D Domenica 15 marzo 2020 16.00 – E Martedì 17 marzo 2020 20.30
C Giovedì 19 marzo 2020 20.30 – S Sabato 21 marzo 2020 16.00
MAESTRO CONCERTATORE E DIRETTORE Christopher Franklin
REGIA E LUCI Carlo Antonio De Lucia
SCENE Alessandra Polimeno e Carlo Antonio De Lucia
COSTUMI Giulia Rivetti
MAESTRO DEL CORO Francesca Tosi
NUOVO ALLESTIMENTO DELLA FONDAZIONE TEATRO LIRICO GIUSEPPE VERDI DI TRIESTE
IN COPRODUZIONE CON AMIGOS CANARIOS DE LA ÓPERA
PERSONAGGI E INTERPRETI
MIMÌ MARTA TORBIDONI (13, 15, 17, 21/III) / FILOMENA FITTIPALDI (14, 19/III)
RODOLFO ALESSANDRO SCOTTO DI LUZIO (13, 15, 17, 21/III) / ORESTE COSIMO (14, 19/III)
MUSETTA FEDERICA VITALI (13, 15, 17, 21/III) / LAVINIA BINI (14, 19/III)
MARCELLO LEON KIM (13, 15, 17, 21/III) / LUCA GALLI (14, 19/III)
COLLINE FABRIZIO BEGGI (13, 15, 17, 21/III) / ANDREA COMELLI (14, 19/III)
SCHAUNARD ITALO PROFERISCE (13, 15, 17, 21/III) / CLEMENTE ANTONIO DALIOTTI (14, 19/III)
ALCINDORO/BENOÎT DARIO GIORGELÈ
PARPIGNOL MOTOHARU TAKEI
IL SERGENTE DEI DOGANIERI DAMIANO LOCATELLI
UN DOGANIERE GIOVANNI PALUMBO
UN VENDITORE AMBULANTE ANDREA FUSARI
CON LA PARTECIPAZIONE DEL CORO “I PICCOLI CANTORI DELLA CITTÀ DI TRIESTE”
DIRETTI DAL M° CRISTINA SEMERARO
ORCHESTRA, CORO E TECNICI DELLA FONDAZIONE TEATRO LIRICO GIUSEPPE VERDI DI TRIESTE

Almanacco News « TUTTE LE INFO PER VIAGGIARE, QUI »
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *