Storie di Donne, Scienza e tecnologia – Mostra, incontri e Laboratori

storie di donne scienza e tecnologia

il Goethe-Institut Triest presenta in collaborazione con il Comune di Trieste; Sissa Medialab e Area Science Park:
Aperitivo con giovani scienziate nell’ambito della mostra “STORIE DI DONNE, SCIENZA E TECNOLOGIA – MOSTRA, INCONTRI E LABORATORI”

Lunedì, 27/7/2015, ore 19-21:
Loredana Casalis e Francesca Rizzato

Loredana Casalis, ricercatrice presso Elettra Sincrotrone in AREA Science Park, è responsabile di un laboratorio multidisciplinare dedicato all’uso e allo sviluppo di Nanotecnologie nel campo della Biofisica e della Medicina. Si è laureata in Fisica all’Università di Pisa e ha conseguito un dottorato in Fisica della Materia all’Università di Trieste. Dal 2003 si occupa di bio-nanotecnologie. È membro del Collegio Docenti del Dottorato di Nanotecnologie dell’Università di Trieste e del Dottorato di Neurobiologia della Sissa. È autrice di circa 70 lavori su riviste internazionali e coordinatore di unità di progetti di ricerca nazionali e internazionali.

Francesca Rizzato è nata a Padova nel 1988 e lì, nel 2012, si è laureata in fisica. Durante il periodo universitario è stata in Erasmus per un anno a Parigi, città che adora. Recentemente si è appassionata alla biologia e ora è al terzo anno di dottorato in Biofisica
alla SISSA (Trieste), dove studia l’evoluzione delle proteine con modelli al computer. Nel tempo libero adora cucinare, perdersi in posti nuovi e comunicare la scienza, in particolare ai bambini.

Biblioteca Comunale Stelio Mattioni, Via Petracco, 10 – Trieste (Info: 040 823893)

Mostra: fino al 31/01/2016 – lun mer ven ore 15-19; mar gio sab ore 9-13

Se in passato il ruolo della donna nello sviluppo della scienza e della ricerca è sempre stato sottovalutato, bisogna purtroppo riconoscere che ancora oggi non trova sempre adeguato riconoscimento nella società. Quando Max Planck (allora Direttore dell’Istituto di Fisica Teorica dell’Università di Berlino) nel 1897 affermava che “in generale non sarà mai ribadito a sufficienza che la natura stessa delle donne le ha predestinate al mestiere di madre e di casalinga”, il suo pensiero non si scostava di molto da quello di chi tuttora sostiene che le donne sarebbero “meno portate” per gli studi scientifici.
Questa mostra, organizzata dalla Fachhochschule Lübeck (Politecnico di Lubecca), è nata dall’esigenza di restituire la meritata visibilità a quelle donne che, affrontando le ostilità famigliari e i pregiudizi sociali per inseguire con determinazione la loro passione scientifica, hanno dato un contributo fondamentale alla ricerca e allo sviluppo della scienza.
23 biografie, spesso sorprendenti, di scienziate vissute tra il XVII e la metà degli anni novanta del XX secolo, che rappresentano modelli esemplari ed offrono uno spunto straordinario di riflessione e uno stimolo per quelle giovani donne che, attratte dalla carriera scientifica o da professioni tecniche, non sempre hanno il coraggio di intraprenderle.
In lingua tedesca e italiana
Sarà disponibile una scheda per la visita

APERITIVI CON LE SCIENZIATE

Lunedì 27 luglio 2015 ore 19 – 21

Loredana Casalis è responsabile del NanoInnovation Laboratory, un laboratorio multi- disciplinare dedicato all’uso e allo sviluppo di Nanotecnologie nel campo della Biofisica e della Medicina. Si è laureata in Fisica all’Università di Pisa e ha conseguito un dottorato in Fisica della Materia all’Università di Trieste. Dal 2003 si occupa di bio- nanotecnologie. È membro del Collegio Docenti del DottoratodiNanotecnologiedell’UniversitàdiTrieste e del Dottorato di Neurobiologia della Sissa. È autrice di circa 70 lavori su riviste internazionali e coordinatore di unità di progetti di ricerca nazionali e internazionali.

Francesca Rizzato è nata a Padova nel 1988 e lì, nel 2012, si è laureata in fisica. Durante il periodo universitario è stata in Erasmus per un anno a Parigi, città che adora. Recentemente si è appassionata alla biologia e ora è al terzo anno di dottorato in Biofisica alla SISSA (Trieste), dove studia l’evoluzione delle proteine con modelli al computer. Nel tempo libero adora cucinare, perdersi in posti nuovi e comunicare la scienza, in particolare ai bambini.

Lunedì 10 agosto 2015 ore 19 – 21

Francesca Arici nasce a Brescia nel 1986. La passione per la scienza e i numeri le è stata trasmessa dal fratello maggiore. Dopo la laurea in matematica, nel 2009 si trasferisce a Göttingen nell’ambito del progetto Erasmus, e lì conosce la geometria non commutativa, che le permette di conciliare il suo essere matematica con la passione per la fisica teorica. Nel 2011 inizia il dottorato alla SISSA di Trieste. Tra le sue grandi passioni, oltre la matematica, lo studio delle lingue, ma soprattutto il teatro, passione che cerca di conciliare con la matematica prendendo parte ad attività di comunicazione della scienza.

Adina Dumea è nata nel 1988 a Bucarest in Romania. Ha studiato biologia e si è specializzata in neurobiologia, sempre a Bucarest. La voglia di vivere in Italia le è venuta dopo aver studiato sei mesi a Padova grazie al programma Erasmus. Alla SISSA studia come funziona il cervello e fa esperimenti in cui confronta come le persone e i ratti svolgono vari compiti percettivi. Quando ha tempo, le piace andare al mare e studiare lingue straniere e non perde nessuna occasione per incontrare i suoi genitori.

Scienziate e scienziati in erba
Laboratori scientifici per bambine e bambini nel giardino della Biblioteca Stelio Mattioni
(durata 60 min.)
martedì 28 luglio (centri estivi) ore 10 età 3-5 anni
lunedì 3 agosto ore 17.30 età 6-10 anni
La partecipazione è libera fino a esaurimento dei posti disponibili con prenotazione obbligatoria presso la Biblioteca Stelio Mattioni (tel. 040 823893)

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...