Slovenia, il 22% dei detenuti sono passeur

Attualmente ci sono poco più di mille detenuti nelle carceri slovene e più di un quinto di loro sono trafficanti di uomini attraverso la Slovenia. Secondo quanto riporta RTV SLO, di fronte alle critiche per la rimozione di recinzioni e filo spinato al confine sloveno con la Croazia all’inizio del mese, il ministero della Salute ha elogiato l’operato delle forze dell’ordine per quanto “molto riuscito, come da evidenza nel numero di persone arrestate che hanno attraversato illegalmente il confine, così come i loro esecutori”. “Quest’anno, fino al 1° agosto, la polizia ha trattato 106 casi (84 nel periodo di confronto dell’anno scorso), in cui sono stati arrestati 130 trafficanti di persone (115 stranieri e 15 cittadini sloveni) con 860 clandestini. 106 trafficanti sono stati condannati e quindi detenuti”, hanno affermato e aggiunto che i cittadini serbi attualmente dominano tra i trafficanti.

I dati della polizia fino all’8 agosto mostrano che 24 cittadini serbi sono stati arrestati quest’anno per aver trasportato illegalmente cittadini stranieri attraverso la Slovenia. Al secondo posto tra coloro che hanno tentato di fare soldi a spese del contrabbando di stranieri e sono stati catturati dalla polizia ci sono cittadini sloveni (17), seguiti da cittadini croati (11), Bosnia ed Erzegovina (11) e Kosovo (8).

L’anno scorso, la maggior parte dei passeur arrestati erano sloveni (32), seguiti da serbi (32) e kosovari (19). Secondo i dati della polizia, anche nel 2020 gli sloveni (41) hanno dominato il numero di trafficanti stranieri arrestati, seguiti da croati (30) e ucraini (26). Nel 2019 dominavano i serbi (66), seguiti da sloveni (46) e pakistani (39).

Anche i trafficanti di stranieri arrestati e condannati riempiono le carceri slovene. All’inizio di agosto, la STA ha riferito che l’occupazione totale di tutte le carceri slovene era del 106,5%. L’occupazione dell’Istituto per scontare la pena nel carcere di Lubiana raggiunge il 123%.

Come ha spiegato a MMC l’amministrazione per l’esecuzione delle sanzioni penali, il 9 agosto c’erano 1.019 detenuti nelle carceri slovene, di cui 224 condannati per un reato ai sensi dell’articolo 308 del codice penale (il reato di attraversamento illegale della frontiera o del territorio del paese).

Il 9 agosto c’erano 358 detenuti nelle carceri slovene, di cui 108 sospettati di un reato ai sensi dell’articolo 308 del codice penale.

Tra i detenuti o incarcerati per traffico di stranieri, come spiegano, la maggior parte degli stranieri nel sistema carcerario sono cittadini di Serbia, Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Pakistan, Kosovo, Ucraina.

I trafficanti si sono classificati al secondo posto per criminalità
Secondo la relazione annuale dell’Amministrazione per l’esecuzione delle sanzioni penali per il 2021, presentata a luglio, nella struttura dei condannati per tipologia di atti criminali commessi, condannati per reati contro l’ordine pubblico e la pace, che cade ai sensi dell’articolo 308 del codice penale, occupava il secondo posto con poco meno del 19 per cento. In primo luogo, sono stati condannati per reati contro il patrimonio (41,51 per cento). Al terzo e quarto posto, sono stati condannati per crimini contro la persona e la vita, entrambi con poco più del 10 per cento.

carcere sloveno

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...