Slovenia, da lunedì quarantena su tutti i confini, controlli anche nei ristoranti

Decisioni di estesa a tutti i in

Aria di cambiamento alla . Il decreto entra in vigore domenica a mezzanotte: arrivando alla da paesi a rischio, l’agente di polizia scansionerà il documento, subito dopo verrà automaticamente generata una decisione di quarantena di due tipi, per adulti e minori – questo verrà automaticamente inoltrato al Ministero della Salute, dove la persona autorizzata firmerà la decisione entro 7 minuti. Il malcapitato dovrà tornare al valico di dove è entrato, e lì l’agente di polizia gli consegnerà l’avviso. Nel caso di un numero elevato di avvisi – il transito maggiore è previsto a Obrežje e Gruškovje – ci si può aspettare un tempo di attesa più lungo. Si sta organizzando con la polizia una colonna speciale per coloro che sanno di essere nella lista di quarantena per consentire movimenti più rapidi.

La polizia controllerà anche la situazione all’interno del paese con avvisi di quarantena. La polizia ha il diritto di controllare le persone, assumerà i loro dati, li invierà al ministero della salute. In questo caso gli avvisi saranno recapitati a casa.

Il ministro Kacin ha anche spiegato in conferenza stampa che sono state effettuate 246 ispezioni nei ristoranti lo scorso giovedì, in solo 55 casi sono state scoperte irregolarità e sono stati emessi avvisi, “il che dimostra che anche i ristoratori si stanno rapidamente adattando alla nuova realtà”.

Elenco dei paesi verdi, gialli, rossi

Nei prossimi giorni, sarà necessario riconsiderare i confini in base ai numeri di contagi per abitante nei vari paesi, ha affermato Hojs. “Non cambieremo il limite di dieci per 100.000 abitanti”. Sarà predisposto quindi un modello che terrà conto della situazione in Slovenia, di quanto la situazione in un altro paese superi la situazione in Slovenia e il peso principale sarà basato sul monitoraggio del paese da dove provengono gli .

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...