Salvador Dalì – Lezione di storia dell’arte a Trieste

Salvador Dalì lezioni d'arte Roberto Del Frate Trieste

L’ATELIER DEI MAESTRI
di storia dell’ a cura di

Giovedì 12 Novembre 2020 | Ore 18.30 – 20.00 | Palazzo Panfili – Via della Geppa 4 (Trieste)

TELEFONARE: 040 260 2822 – 366 8197910,
disponibili da venerdì 30 ottobre a martedì 10 novembre

Nuovo incontro dedicato a Salvador Dalì.

Cosa vuol dire essere un artista? Quali sono le ambizioni e soprattutto i bisogni creativi di chi ha deciso di fare dell’Arte la sua professione? Roberto del Frate vi guiderà all’interno del mondo degli autori che hanno segnato la storia dell’arte, al di là delle immagini simbolo, mettendo in luce il loro rapporto con la società coeva e le loro peculiarità stilistiche, alla scoperta della vita dei Maestri nei loro stessi atelier.

ATTENZIONE: NUOVE MODALITÀ DI PRENOTAZIONE

Per garantire la sicurezza di tutti, le lezioni sono aperte a un numero limitato e fisso di partecipanti, la cui partecipazione verrà garantita tramite l’acquisto della prevendita in Atelier prima dell’evento.

· Prevendita: 5 euro
· Dove acquistarla: in Atelier, Via della Geppa 4 – Trieste (IV piano)
· Quando: da lunedì a venerdì, dalle 18.00 alle 20.00; fuori orario, contattando 040 260 2822 o 366 819 7910

Le prevendite per Salvador Dalì sono disponibili da venerdì 30 a martedì 10 novembre.

Il contributo è destinato alla associazione “Amici dell’Atelier” che, attraverso lezioni ed incontri, ha l’obiettivo di arricchire lo sguardo del pubblico su quegli uomini e donne che hanno dedicato la loro vita intera all’arte.

Con Salvador Dalì, affrontiamo per la prima volta il Surrealismo, movimento che con la sua ironia e moderno avanguardismo, riuscì a sconvolgere, anche se per breve tempo, il mercato dell’arte internazionale, come un vero e proprio fulmine a ciel sereno.

Dalì è un artista surreale in tutto, a partire dalla sua vita e dal suo personaggio: arguto, intelligente, nervoso, prolificissimo, seppe creare capolavori a ripetizione, con una tecnica minuziosa e fantastica al tempo stesso. La sua indole iperattiva si insinua in ogni aspetto della vita del suo tempo: , scultura, progettazione, disegno, cinema, moda. Ogni disciplina artistica viene da lui stravolta, resa altra da ciò che è.

Il suo anticonformismo, persino con colleghi e mercanti, lo porta a diventare l’icona stessa di questo furioso movimento artistico, che si può riassumere in una sua frase famosa: ” La differenza tra me e i surrealisti è che io sono surrealista.”

corsi sicurezza lavoro Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...