Ristoratori sul piede di guerra: ingestibili 4 metri per cliente

Oltre il danno arriva puntuale la beffa. In previsione delle riaperture dal 18 maggio, le sale dei ristoranti si stanno preparando attendendosi alle linee guide dell’Inail. Per molti è sicura la perdita del 50% dei coperti. Il settore della ristorazione si sta confrontando con le associazioni di categoria per cercare di gestire lo spazio dei quattro metri quadrati nella disposizione dei tavoli.

L’Inail e l’Istituto superiore di sanità hanno predisposto le linee guida per il settore della ristorazione: bar e ristoranti potranno riaprire seguendo una serie di regole, a partire da quelle sul distanziamento sociale. Per ogni cliente si deve prevedere uno spazio di quattro metri quadrati, mentre la distanza tra i tavoli dovrà essere di almeno due metri. Addio ai buffet e ai menu tradizionali, obbligatoria la prenotazione.

Almanacco News
COOP online » Fai la tua spesa QUI

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *