Richard Dorfmeister a Trieste

Richard Dorfmeister @ Dubquest Session. © Nadia Schweizer

TSFF party 2020
Teatro Miela
sabato 18 gennaio 2020 – ore 22:00

RICHARD DORFMEISTER
warm-up: JAZZA / ELECTROSACHER

video setting: FAAAB
Una performance particolare ed unica, concepita in esclusiva per l’eccezionalità dell’evento e con un set “dancefloor oriented” in equilibrio perfetto tra raffinate atmosfere elettroniche e musica “colta”.
Richard Dorfmeister, assieme a Peter Kruder, ha raggiunto una fama planetaria negli anni ‘90 reinventando le sonorità trip hop ed entrando di prepotenza in quello che oggi è definito il gotha della musica elettronica, un club ristretto di persone che ha definito il suono e la musica di fine millennio, quella che ancor oggi, a distanza di un ventennio, sembra ineguagliabile come livello di modernità e di stile.

I due austriaci hanno iniziano la loro carriera come DJs itineranti in tutta Europa e successivamente hanno dato vita alla loro etichetta discografica, la G-Stone Recordings che, assieme alla Studio !K7 Records, rappresenta tuttora il maggior punto di riferimento per la musica elettronica del centro Europa.
“The K&D Sessions” è l’album doppio di Kruder & Dorfmeister che li rappresenta e riassume il loro lavoro, che ha ridefinito il concetto di compilation e che raccoglie la maggior parte delle produzioni del duo ed i remix. È stato pubblicato da Studio !K7 il 19 agosto 1998 come un doppio CD con le tracce mixate e come una raccolta di quattro dischi in vinile da 12 pollici.
Conosciuti ed apprezzati universalmente, vantano diverse collaborazioni, cavalcando la scena musicale con incursioni nel pop, nel rock e nell’hip hop e realizzando remix per artisti quali Madonna, Depeche Mode, Lamb, William Orbit, Bomb The Bass, Bone Thugs-N-Harmony e United Future Organization.
In tutto questo tempo sono stati attivi anche separatamente, confermandosi come artisti pluridirezionali, capaci di spaziare dai ritmi downtempo al trip hop. Kruder è infatti l’uomo dietro il progetto Peace Orchestra, mentre Dorfmeister vanta un’altra duratura collaborazione con Rupert Huber, altro DJ austriaco, nel progetto Tosca, che è andato avanti negli anni con gran successo e che ha costretto Dorfmeister a limitare la sua presenza nell’altro progetto con Kruder. I due sono così arrivati ad una separazione consensuale e sono ritornati ad esibirsi assieme nel 2018 per celebrare il 25ennale della loro attività.

organizzazione: Bonawentura in collaborazione con Alpe Adria Cinema

Almanacco News

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *